Notizie locali
Pubblicità

Un’estate da favola in quel di Avola. E non è un semplice gioco di parole perché nella città dell’esagono è in tripudio di feste, colori, eventi e gusto, grazie anche ad una visione amministrativa nel segno della continuità e della “politica del fare”. Dopo i 10 anni di amministrazione di Luca Cannata, da giugno il nuovo sindaco è Rossana Cannata, che ha raccolto l’eredità del fratello per una città che fa parlare di sé, tanto e bene. 

Pubblicità

Alla puntuale programmazione estiva, ricca di eventi importanti - ultimo lo strepitoso concerto di Giusy Ferreri in una piazza Umberto I gremita - si affianca un territorio unico, uno scrigno di bellezze, naturali e architettoniche, e di sapori, tra frutti prelibati della nostra terra (vedi la mandorla) e prodotti che arrivano dalla materia prima coltivata in questa terra (basti pensare al vino). E poi, chiaramente, ci sono gli edifici storici e le spiagge, belle, libere e attrezzate, con un’acqua limpidissima grazie anche al perfetto funzionamento dell’impianto di depurazione.

 

Il sindaco di Avola Rossana Cannata con Giusy Ferreri

 

«Avola, città sul mare è meta turistica ambita della nostra isola - commenta il sindaco Rossana Cannata - e in questi anni è notevolmente cresciuta l’attenzione sulla città, sulle sue bellezze e sui suoi prodotti. Sono stati anni importanti, in cui la città si è fatta conoscere per il recupero di un posto suggestivo e che sembrava dimenticato come il borgo marinaro, nuovo centro nevralgico della movida e delle serate estive, a cui partecipano non solo i nostri concittadini, ma anche molti turisti e visitatori che arrivano anche da altre città vicine.  I dati che ci arrivano a metà estate sono molto incoraggianti: le stime dicono di strutture ricettive piene e la presenza di molti turisti è ben visibile».

 

 

E’ un itinerario pregiato quello che Avola può offrire ai suoi visitatori. Ma soprattutto è vario, perché riesce a mescolare storia e avventura, cultura e relax, gusto e sport. Anche la stagione degli eventi, cominciata già da un bel pò, ha contribuito e contribuisce a rendere Avola tappa perfetta per una vacanza in Sicilia o comunque nel sud est dell’isola.

E’ ritornato l’appuntamento con la Notte Bianca, una notte di festa in centro storico che ha visto coinvolti tutti: bambini, genitori e anche chi è più avanti con l’età, spettacoli per tutti. Negozi aperti, bar e ristoranti finalmente pieni. Segno di un gradito ritorno alla normalità. Avola che ha già celebrato la sua Santa Patrona Santa Venera. Un legame forte quello della città con la sua Santa Patrona, che si celebra anche con una particolare processione, a mare, per l’Ottava. Tra gli eventi ancora in programma c’è ancora tanto teatro, musica e movida. Da non perdere, per esempio, il concerto per pianoforte di Corrado Neri, in programma domenica 21 agosto nel cortile di Palazzo di Città, mentre dal 24 al 26 agosto Avola sic colerà di rosa con l’8^ edizione della Notte Rosa, organizzata al lungomare Pantanello. Si esibiranno, tra gli altri, I Falsi d’Autore, Deborah Jurato, una coverband di Vasco e gran finale con spettacolo pirotecnico. Il 27 agosto, invece, la finalissima regionale di Miss Sicilia: le più belle dell’isola si sfidano per conquistare un pass per la finale nazionale di Miss Italia 2022. 

 

 

«E’ una stagione lunga quella degli eventi che abbiamo programmato in città - prosegue il sindaco Cannata -. Abbiamo pensato a tutti e il successo dei primi eventi è il successo di tutta la città. Abbiamo accolto una travolgente Giusy Ferreri, per un concerto splendido, partecipato e divertente. L’evento Luce e Santità prosegue, rendendo Avola ancora più bella di notte, con una nuova illuminazione delle nostre chiese per valorizzarle. Tanto è stato fatto e tanto altro continuiamo a fare, visto che da qui fino a settembre le serate avolesi si arricchiscono con altri appuntamenti, come per esempio il Festival della Mandorla e del Nero d’Avola, con convegni e dibattiti sull’arte culinaria in programma a fine settembre. Non dimentichiamo nessuno: abbiamo in calendario eventi dedicati ai più piccoli e alle famiglie, con laboratori creativi. Anche lo sport è e continua ad essere protagonista, così come il Carnevale Avolese, riconosciuto dal Ministero per i Beni Culturali tra i Carnevali storici più importanti d’italia: la promozione e la valorizzazione prosegue anche in estate, con il coinvolgimento delle maestranze in serate ed eventi. Proseguiamo in questa direzione, consapevoli che questa è la strada giusta da percorrere: Avola città turistica e del gusto per eccellenza».

Ma cosa vedere ad Avola? C’è solo l’imbarazzo della scelta. Abbiamo detto delle spiagge, sabbiose e comode da raggiungere : le spiagge della Pineta, della Cicirata e del Gelsomino, quest’ultima un po’ più riparata, sono prese d'assalto ogni estate. Un mare bello e accessibile a tutti, con passerelle che arrivano alla battigia e “sedie job”. L’amministrazione comunale, infatti, negli anni, si è impegnata per rendere i luoghi della bellezza raggiungibili da tutti, con l’abbattimento delle barriere architettoniche per mettere nelle condizioni di potersi muovere in autonomia quanti hanno una disabilità fisica. In quest’ottica, Avola è stata premiata con la Bandiera Lilla.

Ma c’è anche un luogo adatto all’avventura: la riserva naturale orientata di Cavagrande del Cassibile, luogo ameno che è il più grande canyon di Sicilia, inserita dalla Cnn tra “i luoghi più belli del Mondo dove fare una nuotata”, che offre panorami mozzafiato ed esperienze travolgenti. In centro storico, poi, si può ammirare la bellezza degli edifici Liberty e delle chiese in stile tardo barocco come la SS Annunziata e la maestosa Chiesa Madre. Avola profuma poi di mandorla, la più pregiata al Mondo, base dell’alta pasticceria del territorio e di vino “Nero” - protagonista dell’evento Calici di Stelle del 9 agosto. Le due eccellenze enogastronomiche regalano a chi visita la città esagonale ulteriori e golose suggestioni. Una città, Avola, che ha spiccato il volo grazie anche a una stretta collaborazione tra amministrazione comunale e privati: un esperimento ben riuscito di coinvolgimento e collaborazione, per un’asticella sempre più alta.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: