Notizie Locali


SEZIONI
°

ROMA

Grand Finale di H. Shechter a RomaEuropa

Di Redazione |

ROMA, 18 OTT – Un mondo in caduta libera, pieno di energia anarchica e commedia violenta. Una danza ‘ai confini del mondo’, al suono dell’apocalisse, ma con quel tipico black humour, che tradisce un ottimismo leggero e fiducioso. È la firma di Hofesh Shechter, coreografo israeliano trapiantato a Londra, riconosciuto a livello internazionale come uno degli artisti più emozionanti della danza contemporanea, che torna ospite al RomaEuropa Festival, fino al 19/10 al Teatro Olimpico con il suo nuovo Grand Finale. Un lavoro che il The Guardian ha definito ”un valzer per la fine dei tempi”, cui Shechter ha impresso il suo marchio distintivo ed esilarante, combinando danza, teatro e musica, guardando al passato e aprendo a nuove strade. ”In ogni spettacolo tento di catturare il senso del tempo presente e di capovolgerlo, di mostrarne l’inverso”, dice Shechter, che in scena raccoglie una tribù di 10 danzatori e 6 musicisti. Sue coreografia e colonna sonora, in un set spiccatamente teatrale di elementi mobili firmati Tom Scutt

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA