Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Danilo Rea e Luciano Biondini, i virtuosi del pianoforte e della fisarmonica

L'appuntamento (ore 21,30) alla Galleria d'arte Moderna Palermo Classica - Jazz Section, il 1° settembre

Di Salvo Pistoia

È stato un musicambulante per vari anni mettendo, conto terzi, mani e virtuosismo, suonando a dismisura per protagonisti della scena italiana, Amii Stewart, Fiorella Mannoia, Pino Daniele, ricevendo encomi da qualsiasi dove, a seguire la ponderata scelta di armonizzare per se stesso, trascinandolo su palchi acclamati.

Pubblicità

Questo l'itinerario scelto da Danilo Rea, eccelso pianista dalle migrazioni improbabili alla continua ricerca di sensazioni e umori che può regalare la tastiera di un pianoforte, quando lo si osserva con lo sguardo del confronto, tra le varie avventure i set con l'ex "Area", Ares Tavolazzi, il tour descrittivo di una intera carriera insieme a Gino Paoli, la pièce teatrale firmata da Pamela Villoresi.

Il presente annuncia di una osmosi mediante il suono di un fisarmocista, Luciano Biondini, dalle movenze tra modernità e cantautorato italiano, Ivano Fossati e Gian Maria Testa, intesa godibile alla Galleria d'Arte Moderna nell'ambito della rassegna "Palermo Classica" - Jazz Section, mercoledì 1 settembre.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA