Notizie locali
Pubblicità

Sport

Bakayoko, "la polizia ci ha messo in pericolo"

'Conseguenze più gravi se non mi avessero riconosciuto in tempo'

Di Redazione

MILANO, 20 LUG - "Il problema non è l'errore ma la metodologia utilizzata. Mi sono ritrovato l'arma ad un metro da me e del passeggero. Ci hanno chiaramente messo in pericolo a prescindere dalle ragioni che hanno portato a fare questo": lo dice il calciatore del Milan Tiemoue Bakayoko commentando nella notte sul suo profilo Instagram il fermo da parte della polizia di Milano ad armi in pugno, ripreso con un video pubblicato sui social. "Le conseguenze - spiega - sarebbero potute essere più gravi se non avessi mantenuto la calma, se non avessi avuto la possibilità di fare il lavoro che faccio ed essere riconosciuto in tempo".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA