Notizie locali
Pubblicità

Sport

Calcio Catania, arriva Cataldi davanti alla difesa: il ritorno sul mercato allontana la crisi

Ufficializzato contestualmente l’addio del centrocampista al club rossazzurro Jacopo Dall'Oglio che passa al Palermo

Di Redazione

Di lui si era parlato un mese fa proprio all’inizio del mercato e a segnalarlo era stato il tecnico rossazzurro Baldini che ben lo conosceva per il suo passato alla Roma dove lo aveva allenato nelle squadre giovanili.  Ieri la conclusione della trattativa ed ecco arrivare a Catania  - dopo essersi svincolato dalla Sambenedettese - il giovane centrocampista Riccardo Cataldi classe 2001 nato nella Capitale il 31 gennaio di 20 anni fa.

Pubblicità

Cresciuto calcisticamente nella società giallorossa, il nuovo arrivato che il club etneo ha acquistato a titolo definitivo e che ha firmato un contratto biennale, ha fatto parlare di se nell’annata 2017/18 risultando uno degli artefici della Roma under 17 campione d’Italia e vincitrice inoltre della Supercoppa di categoria.
Successivamente Cataldi nel campionato Primavera 2 è stato un punto di forza di  Venezia, Trapani e Napoli sempre nelle formazioni giovanili giocando in totale 53 partite e messo a segno tredici gol.

L’ormai ex Roma e Sambenedettese che ha già cominciato gli allenamenti con i nuovi compagni, si è dichiarato subito soddisfatto del trasferimento in rossazzurro ed ecco le sue parole  pubblicate sul sito ufficiale del club etneo: «Sono stato accolto benissimo qui a Torre del Grifo -ha detto Cataldi - e ringrazio tutti a cominciare dal direttore dell’area sportiva del Catania, Pellegrino che crede fermamente nelle mie potenzialità e da mister Baldini, che mi ha guidato già all'inizio del mio percorso, allenandomi nella Roma che vinse lo scudetto Under 17». 

«Dopo lo svincolo dalla Sambenedettese - ha proseguito il giovane centrocampista romano - mi sono state prospettate diverse opportunità ma l'importanza del Catania mi ha portato ad accettare immediatamente e con grande entusiasmo la proposta rossazzurra. Sono convinto che faremo bene e spero di ripagare la fiducia. Gioco davanti alla difesa ma ho già interpretato anche altri ruoli, a centrocampo».

Il Catania riparte così sul mercato puntando sulla linea verde e nel frattempo continuano le trattative per l’ingaggio di almeno due difensori individuati in Negro e Migliorini.
A questi si è aggiunto ieri il nome di un altro possibile acquisto reduce dall’esperienza con il Palermo ma di proprietà del Torino: si tratta del giovane attaccante centrale Nicola Rauti che sa ricoprire anche il ruolo di esterno.

Dopo il deposito della fideiussione parziale per la copertura finanziaria dei contratti e la partenza “obbligata” di Jacopo Dall’Oglio - proprio ieri il Catania ha ufficializzato l’addio del centrocampista al club rossazzurro tramite una nota pubblicata sul sito della società etnea - la Sigi rimane alla ricerca di nuovi investitori e nelle ultime ore si sono intensificati i contatti con gli imprenditori locali D’Antoni e Longo. 

L’avvocato Giovanni Ferraù presidente della Spa etnea proprietaria al 100 per cento del club rossazzurro, ha pure invitato ieri i soci della Sigi a elargire un nuovo contributo ciascuno in proporzione alle proprie quote azionarie di possesso e ciò perché già bussano alle porte altre importanti scadenze.  Si spera al riguardo che ci sia una proroga per i versamenti Irpef perché la somma da saldare non è roba di poco conto.

Nel frattempo si cerca di sfoltire la rosa e dopo Dall’Oglio sono in partenza Sales, Gatto, incertoil futuro di Reginaldo e dello stesso Noce. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA