Notizie locali
Pubblicità
FOTO FILIPPO GALTIERI

Sport

Calcio Catania, tra beffa e autolesionismo: regala al Bari la vittoria in pieno recupero

Un errore in alleggerimento di Monteagudo getta i rossazzurri nel più assoluto sconforto: terza sconfitta di fila e solo tre punti in classifica

Di Giovanni Finocchiaro
CATANIA-BARI 1-2

CATANIA (4-3-3) Stancampiano 6; Calapai 6, Ercolani 5,5, Monteagudo 4,5, Pinto 5 (dal 36' s.t. Ropolo s.v.); Rosaia 6 (dal 12' s.t. Piccolo 5), Maldonado 5,5, Provenzano 6 (dal 27' s.t. Greco 6); Ceccarelli 6 (dal 27' s.t. Russini 6), Sipos 5 (dal 12' s.t. Moro 6,5), Russotto 6.

Pubblicità

(Sala, Albertini, Pino, Zanchi, Izco, Cataldi, Biondi). All. Baldini 5,5.

BARI (4-3-1-2) Frattali 6; Belli 6 (dal 38' s.t. Pucino s.v.), Di Cesare 6, Terranova 6,5, Ricci 6,5; Maita 6,5, Bianco s.v. (dal 10' p.t. Scavone 6), Mallamo 6; Botta 6,5 (dal 38' s.t. Paponi s.v.); Antenucci 5,5 (dal 25' s.t. Marras 6), Cheddira 6 (dal 38' s.t. Simeri 7).

(Polverino, Celiento, Gigliotti, Mazzotta, Di Gennaro, Lollo, D'Errico). All. Mignani 6,5.

ARBITRO Perenzoni di Rovereto 5.

MARCATORI Terranova (B) al l6' s.t. Moro (C) al 25' s.t. Simeri (B) al 48' s.t.

NOTE paganti 913, abbonati 1.034, incasso 6.400 (compresa quota abbonati). Ammoniti Calapai, Pinto, Scavone, Monteagudo, Ricci, Botta, Russotto, Maita, Di Cesare. Angoli 4-8.


CATANIA - Una beffa senza precedenti. Il Bari dopo aver sofferto per quasi tutto il secondo tempo, all’ultimo assalto firma il 2-1 con Simeri e vince una partita che era già chiusa al quinto minuto di recupero. Un errore in alleggerimento di Monteagudo (perchè non spazzare il pallone e giocarlo ancora pericolosamente in area?) getta i rossazzurri nel più assoluto sconforto, con solo tre punti in classifica e con la terza sconfitta di fila (coppa compresa) da somatizzare.

Il Bari nella fase centrale del primo tempo tenta di sbloccarla con Maita (Stancampiano respinge) e con Maccotta (conclusione centrale). Il Catania si affida alle ripartenze per sorprendere i pugliesi e al 31' Ceccarelli sfiora la traversa con un pallonetto insidioso. Si gioca poco nel finale dopo una mischia che vede coinvolti soprattutto Pinto e Scavone, ammoniti, con Calapai che va a mettere una mano addosso all'arbitro in un momento di protesta concitata.

Nella ripresa il Bari comincia attaccando a più non posso. La girata di Terranova in acrobazia viene respinta in angolo da Stancampiano, ma è lo stesso giocatore che firma il vantaggio pugliese con un colpo di testa su angolo di Botta. Terranova nell'occasione elude Sipos e Maldonado. Ancora Stancampiano sul retropassaggio sventurato di Maldonado tocca la palla con le mani: punizione in area sventata dalla barriera. Baldini cambia qualcosa in attacco inserendo Piccolo e Moro su Rosaia e Sipos. I rossazzurri si schierano con il 4-2-3-1, ma rischiano sulla ripartenza pugliese con Botta che spedisce a lato da buona posizione. Il pari del Catania arriva a 20' dalla fine sull'angolo di Ceccarelli che trova Moro pronto a colpire di testa: palla angolata che colpisce il palo alla sinistra del portiere prima di entrare in rete. I rossazzurri sono padroni del campo e attaccano per arrivare al 2-1. Il tentativo di Russotto finisce a lato, con i pugliesi che arrancano nella fase difensiva. A pochi secondi dal fischio finale la zampata di Simeri.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: