Notizie locali
Pubblicità

Sport

Juve, ultimo test con U23 (3-0) ma Ronaldo a sorpresa non c'è 

La squadra di Allegri domenica affronta per la prima di campionato l'Udinese: giallo per l'assenza del portoghese 

Di Redazione

L’ultimo test prima del campionato, la tradizionale amichevole in famiglia con l’Under 23 bianconera, l’ha saltato. Cristiano Ronaldo non c'era oggi alla Continassa per la partita in famiglia che fino a prima del Covid si giocava a Villar Perosa, in valle Chisone, feudo della famiglia Agnelli. Tutto come da programma, ha spiegato la Juventus: CR7 sta seguendo un programma personalizzato, come pure Cuadrado, Perin, Kaio Jorge e il neo acquisto Manuel Locatelli, che ha seguito l’amichevole a bordo campo. 

Pubblicità

 La questione Ronaldo resta calda, due giorni dopo la richiesta di silenzio del fuoriclasse portoghese, infastidito dalle assordanti voci di mercato, soprattutto quelle in arrivo dalla Spagna. Da dove oggi è arrivata la voce che Mbappè avrebbe già comprato casa dalla parti di Madrid. Il destino di Ronaldo sembra legato a quello dell’attaccante francese, ma oggi a raffreddare la pista del clamoroso valzer di mercato ci ha pensato Pochettino, il tecnico del Psg. «Kylian resta con noi, è sereno ed è contento di stare qui e noi siamo contenti di lui», ha detto il tecnico argentino alla vigilia della terza partita di campionato che il Psg giocherà a Brest. 

Lo stesso Pochettino, tuttavia, ha ammesso che il «mercato del Psg non è ancora finito». Non è finito quello della Juventus, che finora è stato uno dei meno movimentato degli ultimi anni. Tra i possibili partenti c'era ora anche McKennie, per il quale la società bianconera sta valutando alcune offerte. 
 Allegri tira dritto: l’appuntamento da non fallire è la vittoria alla prima di campionato a Udine. Trasferta che oggi ha continuato a preparare con l’amichevole in famiglia, vinta sull'Under 23 bianconera per 3-0 (in gol Dybala, Morata e Ramsey), davanti al pubblico ammesso alla Continassa, nel quale c'era anche Fabio Quartararo, il centauro leader nella classifica del motomondiale GP. La prima squadra ha sfoggiato la terza maglia nuova di zecca, con i colori giallo e blu, gli stessi della Città di Torino. 

Allegri è partito con Sczcesny in porta, De Ligt e Bonucci difensori centrali, Danilo e Alex Sandro esterni, Chiesa-Bentancur-Ramsey-Kulusevski, Morata e Dybala coppia d’attacco. Formazione che per 9/11 potrebbe essere riproposta a Udine, dove giocheranno - salvo colpi di scena - Cristiano Ronaldo e Locatelli, ai quali dovrebbero fare posto Morata e Ramsey. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA