Notizie locali
Pubblicità

Sport

Mbappe ribalta la Spagna, alla Francia la Nation's League

I francesi sotto a metà ripresa grazie al gol di Oyarzabal, poi salgono in cattedra i fuoriclasse transalpini: pareggia Benzema, rete della vittoria della stella del PSG 

Di Redazione

Kylian Mbappè stavolta ci mette la firma. Dopo la delusione all’ultimo Europeo per l’errore decisivo ai rigori contro la Svizzera, è sua infatti la zampata decisiva che ribalta la Spagna e regala la Nations League alla Francia. Davanti agli oltre 30mila di San Siro, gli uomini di Deschamps vanno sotto dopo il vantaggio iberico di Oyarzabal, ma rimontano in una ripresa da cardiopalma, con il momentaneo pareggio di Benzema. Le parate di Lloris, poi, nel finale mettono il lucchetto al successo transalpino, in una gara dagli alti ritmi e soprattutto dall’alta qualità in cui non mancano nemmeno le polemiche arbitrali (Mbappè sembra infatti partire in fuorigioco nell’azione della rete decisiva, ma in realtà er stato tenuto in gioco da un tocco di Eric Garcia). 
 Un trionfo per Deschamps, che diventa il secondo ct capace di conquistare due trofei alla guida dei francesi dopo Roger Lemerre (che aveva vinto Euro 2000 e Confederations Cup 2001), mentre la Francia diventa la prima nazionale a vincere tutti e quattro i grandi tornei organizzati da Fifa e Uefa. Alla Spagna non basta l’ottima prova dei tanti giovani lanciati da Luis Enrique, su tutti il classe 2004 Gavi, ancora protagonista. 
 Una finale aperta dai fischi del Meazza per la Marsigliese, fischi che quasi sembrano caricare la Francia, partita subito forte. A poco a poco, però, la Spagna con la qualità del palleggio è riuscita a limitare le folate dei velocisti transalpini, pronti a ripartire soprattutto sulla sinistra con Mbappè e il milanista Theo Hernandez. Nel primo tempo tuttavia succede poco, anche per merito delle difese, con la Francia che perde Varane per infortunio. 
 La partita 'esplodè però dopo un’ora di gioco, quando nel giro di due minuti cambia tutto. Sull'ennesima ripartenza francese, Theo Hernandez centra la traversa da pochi passi. Capovolgimento di fronte e vantaggio spagnolo: lancio di Busquets per Oyarzabal, che supera Upamecano in velocità e batte Lloris col mancino. Ci pensa Benzema a rimettere tutto in equilibrio un minuto dopo, con un destro a giro dal limite dell’area che si infila sotto la traversa. 
 Qui sale in cattedra Mbappè. Il talento del Psg spreca prima due buone occasioni per portare avanti la Francia, alla terza però è implacabile: su imbucata di Theo Hernandez si presenta da solo davanti a Unai Simon, doppio passo e palla in rete tra le proteste spagnole per la posizione di partenza di Mbappè, che sembra in fuorigioco. Il Var però non interviene e gli uomini di Luis Enrique si gettano all’attacco alla ricerca del pareggio. Serve però il miglior Lloris per chiudere la porta a Oyarzabal prima e a Pino poi nel finale. E la Nations League, con le parate del capitano, prende così la strada per Parigi. 
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA