Notizie locali

Archivio

Mafia: colpo al clan di Tommaso Natale, sedici arresti a Palermo (2)

Di Redazione

(Adnkronos) - Le risultanze restituite dall'indagine Tenero, che aveva portato agli ultimi arresti del 23 giugno 2020, avevano infatti dimostrato come il mandamento mafioso di Tommaso Natale, almeno fino a maggio 2018, era controllato da Nunzio Serio. Per gli inquirenti "La famiglia mafiosa di Partanna Mondello era affidata alla reggenza di Francesco Palumeri, mentre quella di Tommaso Natale era nelle mani di Antonino Vitamia. Già in quel periodo si era compreso che il territorio della borgata dello Zen, strategicamente determinante, era affidato alla reggenza di Giuseppe Cusimano". "Questa era la composizione di vertice del mandamento di Tommaso Natale aggiornata al mese di marzo 2018, compagine comunque in continuo divenire, perché già il successivo 14 maggio 2018, Nunzio Serio era stato nuovamente arrestato ed al suo posto subentrava Calogero Lo Piccolo, da poco rientrato a Palermo".

Pubblicità

L'immissione di Calogero Lo Piccolo "alla guida del mandamento di Tommaso Natale non apportava, di fatto, significativi cambiamenti - dicono gli investigatori - Le persone sopra richiamate, infatti, rimanevano saldamente alla guida delle rispettive articolazioni territoriali".

Il 29 maggio 2018, si è tenuta la riunione della neo ricostituita commissione provinciale di cosa nostra palermitana, la Cupola 2.0. "A questo incontro, così come confermato dai collaboratori Filippo Bisconti e Francesco Colletti, aveva preso parte il nuovo capo del mandamento mafioso di Tommaso Natale, ovvero Calogero Lo Piccolo, che era stato accompagnato proprio da Francesco Palumeri il quale veniva individuato come suo portavoce, e dunque vice, del suo capo, poi tratto in arresto". Questa circostanza assumerà un significato rilevante nella parte finale dell'indagine, perché Giulio Caporrimo, "che durante la realizzazione dell'ambizioso quanto strategico cambiamento nell'assetto mafioso della provincia palermitana era detenuto, una volta riacquistata la libertà il 24 maggio 2019, si scontrava con la realtà di questa nuova componente del mandamento di riferimento e soprattutto con una nuova leadership, determinando un vero e proprio corto circuito".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: