Notizie locali
[type=TEXT, value=]

Cronaca

Al via l'esodo estivo, ma la Palermo Catania resterà una Via Crucis

Di Redazione
Pubblicità

Al via il piano Esodo 2019 sulla rete Anas. E in vista delle prime partenze per le vacanze, sono state programmate una serie di attività e misure da mettere in campo con l'obiettivo di facilitare gli spostamenti dei vacanzieri lungo i 30.000 chilometri di strade e autostrade, garantendone in primis la sicurezza attraverso la manutenzione stradale, l'informazione al cliente con canali dedicati, e il pronto intervento con monitoraggio 24 ore su 24.

Il piano 2019 è redatto in collaborazione con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, insieme a Viabilità Italia, al Ministero degli Interni, all'Aiscat, alla Protezione Civile, alla Polizia Stradale, alla Polizia di Stato, all'Arma dei Carabinieri e al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Anas sarà presente sulle strade e autostrade di competenza con circa 1.100 automezzi, 5236 telecamere fisse, 1004 pannelli a messaggio variabile e 2.500 addetti. Il monitoraggio h24 della rete e l'assistenza per il pronto intervento verranno gestiti con 200 operatori impegnati tra la Sala situazioni nazionale e le 21 sale operative territoriali, tra cui quella dell'autostrada A2 "Autostrada del Mediterraneo", che opera in affiancamento alla Polizia Stradale.

Il monitoraggio 24 ore su 24 del traffico riguarderà anche l'A2 "Autostrada del Mediterraneo" e in Sicilia, l’Autostrada A19 Palermo -Catania e Autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo.

Al fine di garantire una maggiore fluidità del traffico, Anas ha rimosso tutti i cantieri possibili. Resteranno in via in tutta Italia 17 cantieri inamovibili, tutti in Sicilia: 15 sulla autostrada Palermo Catania che, come spiega Anas, è oggetto di un importante piano di riqualificazione e di manutenzione straordinaria del valore di oltre 870 milioni di euro e i restanti due sulla A29 Palermo-Mazara del Vallo e sulla A19 dir Alcamo-Trapani.

Il bollino nero spetta ai sabati del 3 e del 10 agosto. Anche se, sottolinea la Coldiretti, quattro italiani su 10 sfideranno gli avvisi del traffico pur di partire per le vacanze.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità