Notizie locali

Gallery

Referendum, il voto a Catania nel rispetto delle norme anti-covid

Di Redazione
Pubblicità

Catania - Donna con un'età compresa tra i 40 ed i 50 anni. Questo è l'identikit del “votante-tipo” che si è presentato stamattina in alcune sezioni di Catania. Il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari nella giornata di ieri, in tutta la Sicilia, ha fatto registrare un'affluenza di meno del 26% degli aventi diritto e, secondo molti esperti, difficilmente oggi ci potrebbe essere un'inversione di tendenza visto anche l'inizio del nuovo anno scolastico in molti istituti della regione. “Da noi si è registrata un'affluenza di circa il 28% - spiega Salvatore Pitronaci, presidente “Sez. 35” nella scuola “Dante Alighieri” di Catania - intorno alle 11 di questa mattina abbiamo avuto circa 200 votanti su un totale di oltre 600 aventi diritto. Sono sopratutto anziani mentre, nel caso dei giovani, la presenza è stata quasi nulla”.

Massima attenzione,in ogni seggio, viene data alle norme anti Covid. Percorsi obbligati e segnalati su pavimenti e su pareti delle scuole. Non solo, il votante, prima di accedere alla propria sezione, deve sanificare le proprie mani. “Tutto si svolge nella massima sicurezza- prosegue Pitronaci- noi puntualmente sanifichiamo matite e cabine con le persone che collaborano perchè capiscono che lo facciamo nel loro interesse”.

Video di Davide Anastasi

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:
Pubblicità