home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Gela, picchia la moglie e le spezza le gambe per impedirle di uscire

Arrestato un operaio di 46 anni: botte alla donna davanti il figlio piccolo. I carabinieri avvertiti dai vicini

Un operaio di 46 anni, di Gela, dopo avere litigato per l’ennesima volta con la moglie, l’ha picchiata, l’ha sequestrata in casa e per impedirle di uscire con una sedia le ha spezzato le gambe.

A nulla sono valse le suppliche del giovanissimo figlio che, in lacrime, ha assistito al pestaggio della madre. I carabinieri, chiamati dai vicini, sono intervenuti e hanno arrestato in flagranza di reato il marito con l’accusa di sequestro di persona e lesioni personali aggravate.

La donna è stata soccorsa e ricoverata in ospedale. Ha riportato contusioni ed escoriazioni in varie parti del corpo nonché lesioni agli arti inferiori giudicate guaribili in 30 giorni. L’episodio è avvenuto in un alloggio popolare del quartiere «Macchitello», alla periferia ovest di Gela. La donna è stata assistita dai carabinieri ed informata delle tutele di legge e delle modalità di accesso alle strutture protette.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa