WHATSAPP: 349 88 18 870

"Giovani in Europa con... merito", lo stage remunerato per laureati al Parlamento Ue

L'iniziativa lanciata dall'on. Salvo Pogliese: «Esperienza formativa e propedeutica al lavoro»

"Giovani in Europa con... merito", lo stage remunerato per laureati al Parlamento Ue

BRUXELLES - Un tirocinio al Parlamento europeo, remunerato e professionalmente qualificante, è l’iniziativa lanciata dall’on. Salvo Pogliese, parlamentare europeo del PPE-Forza Italia e destinata ai giovani siciliani e sardi: «Ho voluto lanciare un progetto originale dando l’opportunità a giovani laureati siciliani e sardi, in possesso di una laurea triennale, purché abbiano meno di venticinque anni, o in possesso di una laurea quinquennale che abbiano meno di trent’anni, e con un voto di laurea minimo di 100 su 110, di poter vivere un’esperienza da stagisti retribuiti all’interno del Parlamento europeo».

 

La selezione dei giovani tirocinanti avverrà - ha spiegato Pogliese - «attraverso un percorso pienamente meritocratico con una prova scritta a cui seguiranno due prove orali in lingua inglese e in italiano».

 

A valutare le prove degli aspiranti tirocinanti sarà un nucleo di valutazione costituito esclusivamente da docenti universitari. «Ritengo che all’interno di un contesto di disoccupazione giovanile pari al 56% in Sicilia - ha detto il parlamentare europeo - sia un segnale in controtendenza dare questa piccola, ma altamente qualificante, opportunità ai giovani della nostra terra. E’ giusto che i politici abbiano un rapporto fiduciario con i propri assistenti, ma è altrettanto giusto anche dare opportunità a chi non si inquadra all’interno di una struttura politica per vivere un’esperienza che può essere assolutamente formativa e propedeutica per un nuovo percorso lavorativo».

 

GUARDA IL VIDEO

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa