home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Lesioni gravi alle figlie piccole, davanti a giudice madre respinge ogni accusa

La donna, di Partinico, era stata arrestata nel luglio scorso per maltrattamenti alle bimbe di tre e due anni. Ha scelto il rito abbreviato

Lesioni gravi alle figlie piccole, davanti a giudice madre respinge ogni accusa

PALERMO - Davanti al gup Filippo Lo Presti, ha respinto ogni accusa la mamma di due bambine (una di tre anni e l’altra di due) che è stata arrestata a luglio scorso per maltrattamenti e lesioni gravi alle figlie. La donna ha scelto di essere processata in abbreviato.


Le indagini iniziarono a giugno quando la bambina più grande arrivò in ospedale per un trauma facciale e la frattura scomposta di entrambi i polsi. Ad accompagnarla al pronto soccorso era stata la nonna, che ospitava abitualmente le nipotine. Davanti al giudice, l’imputata ha ribadito quello che aveva detto agli inquirenti e cioè che i traumi della figlia erano dovuti a una caduta accidentale dal triciclo mentre giocava nel cortile di casa a Partinico (Pa). Dopo il primo ricovero, anche la sorella più piccola è stata portata in ospedale per lesioni al capo e morsi. Anche per questo episodio la mamma ha negato ogni maltrattamento.  

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO