WHATSAPP: 349 88 18 870

Floridia, picchia e rinchiude in casa la figlia e poi va al mare: arrestato

La ragazza di 15 anni è stata soccorsa dai carabinieri che poi hanno atteso l'uomo ammanettandolo. La vittima è stata affidata alla madre

Floridia, picchia e rinchiude in casa la figlia e poi va al mare: arrestato

I Carabinieri di Floridia hanno arrestato un uomo per lesioni personali e sequestro di persona aggravati nei confronti della figlia quindicenne. Nel pomeriggio di ieri, a seguito di un litigio scaturito da futili motivi connessi con un ritardo nel prepararsi per trascorrere un po’ di ore al mare, l’uomo ha picchiato la figlia quindicenne. Dopo l’aggressione, la ragazza è stata chiusa in casa mentre il resto della famiglia si è recato sui litorali siracusani nonostante le sue condizioni.

La ragazza è riuscita a mettersi in contatto con la mamma, separata dal padre e residente a Siracusa, chiedendo aiuto. La donna ha subito allertato i Carabinieri di Floridia. I militari dell’Arma si sono messi alla ricerca dell’abitazione e, dopo averla individuata, hanno liberato la minore grazie all’ausilio dei Vigili del Fuoco. La ragazza si è tranquillizzata quando ha notato da una finestra la presenza di un maresciallo dell’Arma che, con il sorriso, la rassicurava della fine dell’incubo. Trasportata all’Ospedale civile, ne è stata dimessa con più di venti giorni di prognosi. Sicuri che la ragazza fosse in condizioni fisiche e psichiche di sicurezza, i carabinieri si sono messi alla ricerca del padre violento, individuandone la macchina sulla costa. Lo hanno atteso all’imbrunire, alla fine della sua giornata di mare e lo hanno arrestato. La giovane vittima è stata affidata alla madre.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP