home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

"Sbarchi fantasma" a Torre Salsa: approdo dei migranti lungo la costa

Sono piccole imbarcazioni, che riescono a contenere anche un centinaio di persone, che arrivano direttamente in spiaggia eludendo controlli e trafile. In 40 sono stati presi dalle Forze dell'Ordine

Torre Salsa (Agrigento) - Non è la prima volta che accade. Anzi sta succedendo sempre più spesso che piccole imbarcazioni con migranti a bordo approdino direttamente sulle coste siciliane e così eludendo controlli e trafile burocratiche, gli immigrati si possono dileguare più facilmente. Non a caso si parla di "sbarchi fantasma".

Un barcone, il secondo nel giro di neanche 24 ore, è riuscito ad approdare nel tratto di costa fra Siculiana Marina e Torre Salsa, nell’agrigentino. La «carretta del mare», questa volta - dopo che alla centrale operativa è arrivata la segnalazione fatta da un motopesca - è stata intercettata da due motovedette della Guardia costiera ma è riuscita ad allontanarsi grazie a pericolose manovre, che hanno impedito l’affiancamento, e nonostante un inseguimento. Giunti a pochi metri dalla costa, i migranti, forse una novantina, ma non c'è certezza sul numero fra i quali minorenni e donne, sono riusciti a scappare; in 40, tutti maghrebini, sono stati poi presi da carabinieri, polizia e Guardia di finanza. Il barcone, di 11 metri, è stato sequestrato dalla Capitaneria di porto ed è stato condotto a Porto Empedocle.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • corto maltese

    corto maltese

    18 Agosto 2017 - 12:12

    Qualcuno dovrebbe spiegare ai cittadini come è possibile che una barca che al massimo può navigare a 8/9 nodi possa sfuggire a 2 Guardacoste ....... quanto scritto da voi ha dell' incredibile o se rispondente a veritá c' è da licenziare subito i comandanti dei 2 guardacoste , si gradirebbe una precisazione della Guardia Costiera che sa fare solo verbali ai diportisti che magari inavvertitamente si sono avvicinati alla costa entrando nelle canoniche 3 miglia .......certo il rnuotatore ha un motore ausiliario nelle gambe , ma fate il piacere ....... troppe regole e troppi regolamenti hanno ucciso la libertá della nostra povera Nazione

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa