Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

Adnkronos

Investimento strategico per Steriline, che rileva la sede della Motorizzazione di Como

Di Redazione |

I dettagli dell’operazione

Steriline ha rilevato l’edificio a fronte di un investimento di importo pari a circa 5 milioni di euro. La compravendita è stata perfezionata – e annunciata formalmente – negli scorsi giorni, per quanto l’utilizzo effettivo dei nuovi spazi troverà attuazione solamente tra un anno, a far data, più nel dettaglio, da gennaio del 2023. Ciò vuol dire che la Motorizzazione di Como potrà continuare a disporre dei locali almeno fino al 31 dicembre del prossimo anno. È probabile tuttavia che già prima dell’inizio del 2023 vengano avviate le prime procedure di trasloco verso quella che in realtà era previsto venisse destinata ad aula bunker, designata cioè ad accogliere i processi contro la mafia. La struttura, edificata nei primi anni ’80, benché si trovi in effetti in prossimità della Casa Circondariale di Como, non è mai stata utilizzata per lo scopo per ci era stata progettata.

Il valore strategico dell’investimento

Come ha più volte dichiarato il direttore commerciale di Steriline Federico Fumagalli, l’azienda comasca ha portato a termine un’acquisizione dal grande potenziale strategico, a partire dal vantaggio di poter concentrare in un’unica area territoriale molte delle attività attualmente ramificate sul territorio. Oltre alle due sedi principali di Como in via Tentorio, Steriline infatti dispone di capannoni anche nella provincia, come quelli di Albese con Cassano e Lurate Caccivio. A valle della nuova operazione, quindi, si potrà concretizzare un nuovo processo di ottimizzazione degli spazi e delle risorse a disposizione dell’azienda, che vedrà protagonista, evidentemente, anche la sede in cui attualmente opera ancora la Motorizzazione.

Obiettivi di breve termine

Tra i principali obiettivi di Steriline, si evince dalle recenti dichiarazioni, c’è quello di avviare i lavori fin da subito, già nei primi giorni del 2023. L’intera area si estende complessivamente su una superficie di circa 28mila metri quadri, il 10% dei quali qualificato ancora come terreno boschivo. Una superficie indirizzata verso un cambiamento significativo, considerato che la riorganizzazione prevede che nelle nuove strutture ci sia spazio, oltre che per ambienti destinati ad uso ufficio e servizi, anche per la divisione Sviluppo e Ricerca di Steriline.

Programmazione lavori

Alle spalle dell’immobile principale – attualmente in dotazione alla Motorizzazione – è ubicato un secondo capannone, destinato, secondo la programmazione edile di Sterile, al completo abbattimento. Nel rispetto del piano regolatore del territorio comunale, tale scelta è finalizzata a ricavare lo spazio necessario alla realizzazione di due nuovi capannoni; le due strutture, che dovrebbero estendersi indicativamente su una superficie di 5 o 6mila metri quadrati ciascuna, accoglieranno in futuro la produzione attualmente in carico alle sedi dislocate di Albese con Cassano e di Lurate Caccivio. Prospettive di sviluppo che per Steriline non si esauriscono nella sola realizzazione dei capannoni. Tra gli obiettivi essenziali, dichiarati nel progetto dell’azienda comasca, si distingue la volontà di ridurre sensibilmente il proprio impatto ambientale, ragione per cui ciascun capannone verrà dotato di pannelli solari di ultima generazione, supportati da un impianto in grado di generare autonomamente l’energia elettrica necessaria al normale svolgimento delle attività di produzione.

Il Piano delle assunzioni di Steriline

E se l’attuale piano di sviluppo aziendale consente di preventivare per Steriline prospettive rosee in ottica di crescita produttiva, un nuovo elemento di valore, in futuro, sarà indubbiamente quello legato al piano delle assunzioni. A gennaio del 2021 l’organico di Steriline era costituito da 159 dipendenti, numero incrementato già nel corso dell’anno solare tramite nuovi inserimenti tra il personale. E grazie alla più recente operazione di ampliamento immobiliare, altre figure si aggiungeranno a quelle attuali, fino al raggiungimento di un numero che – secondo l’attuale piano previsionale – dovrebbe corrispondere, nel 2024, a circa 250 dipendenti diretti.

Steriline, profilo aziendale

Steriline è stata costituita nel 1989. Oggi l’azienda è leader a livello europeo e rifornisce società farmaceutiche attive in tutto il mondo. Presente in oltre 50 Paesi, l’azienda si è specializzata nella realizzazione di linee complete per la lavorazione asettica di prodotti iniettabili. Sono oltre 1400 i macchinari di Steriline installati presso gli impianti produttivi di clienti con sede in Europa, Asia e Stati Uniti. Le esportazioni rappresentano in effetti oltre il 90% del fatturato complessivo, per una realtà economica la cui mission è quella di affermarsi come primo produttore a livello globale di dispositivi per la lavorazione asettica, diventando un punto di riferimento per l’intera industriafarmaceutica. Tutti i clienti di Steriline possono contare su soluzioni personalizzate e progettate su misura, che vantano nell’affidabilità e nell’efficienza produttiva i propri punti di forza. L’azienda comasca è in grado di assecondare – con un’ampia gamma – una domanda di mercato sempre più segmentata, in un settore in cui gli standard di qualità continueranno ad essere sempre più levati.

Informazioni di contatto

Steriline S.r.l.

Via Tentorio, 30/31 – 22100 Como Italia

Tel. +39 031 592064

P.IVA: IT 01900170133COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: