Notizie Locali


SEZIONI
Catania 12°

Agrigento

Al Sapuritu di Favara il trionfo del made in Sicily

Di Gaetano Ravanà |

Un autunno con lo slow food del Sapuritu di Favara dove a trionfare saranno i prodotti siciliani. La sfida è lanciata. Si potranno deliziare anche i palati più difficili e complicati. La vastedda del Belice, il pomodoro siccagno bio di Aragona, il wurstel di suino siciliano, il fiordilatte ragusano, le olive nere nocellara del Belice. Insomma, tutte eccellenze che il mondo ci invidia. Un’intera stagione dove è possibile a pochi metri dalla Farm cultural poter degustare degli alimenti che fanno bene al nostro organismo.

“La Sicilia per il cibo è la migliore regione italiana – dice Andrea Cretella – Bisogna sempre mettere in risalto le nostre prelibatezze. Le famiglie quando si recano a fare la spesa devono puntare sui prodotti made in Sicily. Vi posso assicurare che ce ne sono a grande quantità. Delizieremo gli intervenuti allo slow food Sapuritu dove il gusto è sempre in dialetto siciliano”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA