Notizie locali

Archivio

Volkswagen ID.3: una terza era per la Casa di Wolfsburg

Di Redazione

La Volkswagen ID.3 è il modello destinato a scrivere un nuovo capitolo nella storia della casa tedesca. La nuova auto elettrica con prezzi accessibili del costruttore tedesco vuole diventare un punto di riferimento. Proprio quel 3 nel nome indica l’avvio di una terza era per la Casa di Wolfsburg, la cui nascita e la cui crescita sono passati proprio da una prima fase targata Maggiolino e da una seconda fase targata Golf. 

Pubblicità

La ID.3, prima di una grande famiglia a zero emissioni che vedrà l’arrivo di altri modelli, nasce sulla base della piattaforma elettrica MEB. L’innovativa Volkswagen ID.3 rientra a pieno titolo nel segmento C. La lunghezza di 4 metri e 26 centimetri e la larghezza di 1,81 sono infatti misure tipiche delle berline medie. Buona la capienza del bagagliaio di 380 litri, mentre l’abitabilità interna è ottimale per 5 passeggeri grazie al passo di 276,5 centimetri.

Questo è merito principalmente per due motivi. Il primo riguarda il fatto che i powertrain elettrici sono generalmente molto meno ingombranti; il secondo invece è dovuto alla scelta di mettere le ruote agli angoli della piattaforma MEB, massimizzando così il passo per far spazio alle batterie e aumentare i centimetri a disposizione degli occupanti.

Nonostante la motorizzazione elettrica, la Volkswagen ID.3 non vuole stupire con un look futuristico. I designer della Casa tedesca hanno sviluppato una linea quasi da monovolume, con tratti netti. Nel frontale spicca l’assenza della griglia di raffreddamento, mentre la “scena” è dominata dai grandi fari squadrati che puntano dritti verso il centro del muso.

Al di là dell'estetica, va sottolineato l'impegno di Volkswagen sulla mobilità a impatto zero con le 100% elettriche ID.3 già sul mercato e le ID.4 in uscita ad aprile 2021.

I montanti sottili sono un altro tratto distintivo della Volkswagen ID.3 e ben si sposano con una fiancata pulita dove risaltano i passaruota ampi dedicati ad ospitare ruote di dimensioni generose. Ben riuscito il posteriore grazie alla presenza di uno spoiler importante, ed utile ad incrementare l’efficienza aerodinamica, e di gruppi ottici a sviluppo orizzontale ottimamente integrati nel portellone.

Tutto, dalla finitura a nido d’ape di alcuni dettagli fino agli accostamenti cromatici, punta a trasmettere un senso di modernità e di rispetto per l’ambiente ma, allo stesso tempo, vuole infondere sicurezza ed essere accogliente. 

L’abitacolo della Volkswagen ID.3 è votato all’essenzialità ed allo spazio. Il design della plancia è lineare e sobrio ed al centro della stessa spicca il monitor dell’infotainment, con utilizzo prevalentemente touch. Il virtual display non è inserito come di consueto all’interno della palpebra, ma posizionato a sbalzo dietro il volante.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: