Notizie Locali


SEZIONI
Catania 11°

La morte di Piero Angela

Pippo Baudo «Era tutto, sapienza, conoscenza, curiosità, voglia matta di continuare a vivere e a sognare»

«Per me è morto un giovane di 93 anni, ha incarnato alla perfezione il "fasti non foste a viver come bruti" dantesco»

Di Redazione |

ROMA – «E' stato uno straordinario giornalista e divulgatore: sarà contento, in questo momento, perché sono certo che ci vede, di constatare quante cose belle abbia insegnato e quanto il pubblico gli sia riconoscente». Pippo Baudo, intervistato da Rainews 24, ricorda così Piero Angela, con cui aveva condiviso qualche tempo fa il premio 'De Senectutè. «Quel giorno – racconta il conduttore – mi chiese se ero felice del riconoscimento, io dissi di sì e aggiunsi scherzando 'è un premio per l’età, così bastà. E lui ribatté 'per me no, perché voglio andare avantì. E infatti è andato sempre avanti, inventando, cercando, studiando con l’obiettivo bellissimo di divulgare, far sapere, che lo renderà famoso nel tempo».   Baudo è rimasto colpito anche dall’ultimo saluto rivolto da Piero Angela ai suoi telespettatori: «Sono parole estremamente belle, un grande insegnamento. Piero si guarda allo specchio, dall’alto dei suoi anni, e sottolinea di aver assolto al suo compito dicendo a tutti noi: ora fate la vostra e mi raccomando, non battete la fiacca. Ha incarnato alla perfezione il 'fatti non foste a viver come brutì dell’Ulisse dantesco».   «Ho vissuto un’esperienza artistica notevole, ho conosciuto tanta gente, artisti, attori, uomini politici, ma persone come Piero sono difficili da incontrare: era tutto, sapienza, conoscenza, curiosità, voglia matta di continuare a vivere e a sognare», sottolinea ancora Baudo. «Per me è morto un giovane di 93 anni: la gioia di fare il mestiere che si ama mantiene giovani, non fa passare il tempo. Anche se il suo era un mestiere difficilissimo, è stato geniale, lo ha fatto con grande passione e volontà che ha trasmesso al figlio, degno erede del padre». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: