Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

Economia

Ict: Gay, l’accelerazione tecnologica è una sfida per il Governo

'2022 può rappresentare l'inizio di un nuovo ciclo positivo'

Di Redazione |

ROMA, 29 NOV – “La sfida dei prossimi mesi, anche per il nuovo Governo, sarà governare accelerazione tecnologica, sostenibilità e aggiornamento delle competenze al fine di gestire e ottimizzare le opportunità offerte dal Pnrr” avverte il presidente di Anitec-Assinform, l’associazione di Confindustria che raggruppa le principali aziende dell’Ict, Marco Gay, commentando il rapporto ‘Il digitale in Italia 2022’, di Anitec-Assinform in collaborazione con NetConsulting cube. Vanno colte le opportunità di un anno, il 2022, che – rileva – può “rappresentare l’inizio di un nuovo ciclo positivo per tutto il settore”. “Mai come in questo momento di preoccupazione sui segnali recessivi dell’economia e di incertezza per il perdurare del conflitto in Ucraina – avverte Gay -, i governi possono influenzare il futuro competitivo e la crescita delle economie nazionali. Per favorire tali obiettivi serve che mantengano sostenuti gli investimenti in tecnologie digitali e rendano il lavoro più efficiente grazie alla formazione di competenze Ict e digitali avanzate. E serve che continuino a promuovere la ricerca e sviluppo e l’avvio di attività imprenditoriali innovative e ad elevata intensità tecnologica”. Secondo il rapporto, dopo una crescita del 3% nei primi sei mesi dell’anno, il rallentamento dell’economia porterà il mercato digitale a crescere a fine anno del 2,1%, per un valore complessivo di 76,836 miliardi di euro

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: