Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa incerta, Dws ko. Corre il petrolio, giù il gas

Cautela per tassi e prezzi. A Milano male Saipem, bene Leonardo

Di Redazione

MILANO, 01 GIU - Le Borse europee proseguono all'insegna dell'incertezza perdendo lo smalto mostrato in avvio di seduta mentre gli investitori navigano con cautela un contesto incerto, preoccupati per la corsa dell'inflazione e i rischi di un'accelerazione della stretta monetaria mentre imperversa la guerra in Ucraina. Milano, Parigi e Francoforte avanzano dello 0,1% mentre Londra cede lo 0,2%, dopo che il falco della Bce, Robert Holzmann, ha ribadito come gli ultimi dati sui prezzi dell'Eurozona confermino la necessità di un rialzo dei tassi dello 0,5% a luglio. Sul fronte macro l'indice Pmi dell'Eurozona è sceso a maggio da 54,6 da 55,5 di aprile, anche se in leggero miglioramento rispetto alla lettura flash (54,4). A Piazza Affari gira in calo Saipem (-2,3%) dopo la cessione delle attività di perforazione mentre corrono Leonardo (+2,3%), Stellantis (+2,1%) e Bper (+2%). A Francoforte crolla Dws (-6,7%), l'asset manager di Deutsche Bank, al centro di accuse per sospetto greenwashing. Il petrolio riprende a correre, con il Wti e il Brent in rialzo dell'1,5% in vista della riunione dell'Opec+, rispettivamente a 116,3 e 117,3 dollari al barile, mentre il gas è in forte ribasso ad Amsterdam (-6% a 88,4 euro) con il mercato che ritiene che non ci saranno altre interruzioni di forniture da parte di Gazprom dopo quelle annunciate nei confronti di Shell, GasTerra e Orsted. Lieve calo dell'euro sul dollaro a 1,0717 mentre il rublo si apprezza a 62,5 sul biglietto verde in una seduta positiva per la Borsa di Mosca (indice Moex +0,9%). Stabile a 198 punti base lo spread Btp-Bund, con il rendimento dei decennali italiani fermo al 3,1%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: