Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa prosegue in calo dopo Wall Street e stime Fmi

Piazza Affari appesantita dalle cedole

Di Redazione

MILANO, 19 APR - Le Borse europee proseguono in territorio negativo dopo l'avvio contrastato di Wall Street e le stime del Fondo Monetario Internazionale. Sui mercati pesa la guerra in Ucraina e le sanzioni alla Russia. Resta alta l'attenzione del fronte dei prezzi delle materie prime con il gas e il petrolio in calo. Sul fronte valutario l'euro sul dollaro è in lieve rialzo a 1,0796 a Londra. L'indice d'area stoxx 600 cede l'1,3%. In flessione Milano (-1,7%), dove pesano le cedole, Parigi (-1,4%), Francoforte (-0,7%), Madrid (-0,6%), Londra (-0,5%). Sui listini pesano la farmaceutica (-1,5%) e le auto (-0,5%). Male anche le assicurazioni (-1,5%) e le banche (-0,2%). Rallentano le utility (-0,9%), con il gas che si attesta a 95 euro al Mwh. In positivo il comparto azionario dell'energia (+0,9%) mentre il petrolio è in calo. Il Wti scende a 104 dollari al barile (-3,5%) e il brent a 109 dollari (-3,2%). Tra le altre materie prime si muove in calo anche il prezzo dell'oro a 1.966 dollari l'oncia. A Piazza Affari il Ftse Mib è appesantito dalla cedola pagata da otto big (Stellantis, Ferrari, Cnh, Unicredit, Banco Bpm, Mediolanum, Prysmian, Campari). Si muovono in positivo Iveco (+2,7%), Saipem (+2,4%), Italgas (+1,4%). Lo spread tra Btp e Bund prosegue a 163 punti base, con il rendimento del decennale italiano al 2,57%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: