Notizie locali
Pubblicità

Economia

Commercio estero: Istat, sale ancora export, +4,7% a maggio

Dati extra Ue, sull'anno +26,2%. Import +67,9%, spinta energia

Di Redazione

ROMA, 24 GIU - "A maggio 2022 prosegue, ininterrotta da inizio anno, la crescita congiunturale dell'export verso i paesi extra Ue trainata in particolare dalle vendite di beni strumentali e intermedi", per l'Istat che registra una crescita dell'export italiano del 4,7% rispetto ad aprile e un lieve calo per le importazioni (-0,8%). Su base annua, la crescita dell'export segna una decisa accelerazione (+26,2%, era +11,9% ad aprile) e dipende per un terzo dall'incremento delle vendite verso gli Stati Uniti (+42,6%). L'import registra una crescita tendenziale più intensa (+67,9%), anch'essa diffusa a tutti i raggruppamenti e molto elevata per energia (+182%). Su base mensile, invece, rispetto ad aprile l'Istat registra un primo calo delle importazioni italiane di energia. La volata dell'energia porta a un nuovo aumento del valore delle importazioni italiane dalla Russia del 141,6% su base annua. Al contrario, le esportazioni italiane nel Paese calano del 9,5%. Nel mese di maggio il disavanzo commerciale con i paesi extra Ue è di 637 milioni, a fronte di un avanzo di 4,78 miliardi dello stesso mese del 2021, e il deficit energetico è di -8,68 miliardi (un anno prima era -2,91 miliardi). L'avanzo nell'interscambio di prodotti non energetici, pari a 8,04 miliardi, "è elevato e in aumento rispetto a maggio 2021" (7,69 miliardi), sottolinea l'istituto di statistica.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA