Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

ANCONA

Borsellino, Fdi Marche, via Emanuela Loi

Di Redazione |

ANCONA, 18 LUG – Intitolare una via o una piazza a Emanuela Loi, l’agente che faceva parte della scorta di Paolo Borsellino, uccisa nella strage di via D’Amelio con tutti i colleghi e il magistrato, “una figura femminile emblematica”. Lo popone la consigliera regionale delle Marche Elena Leonardi (Fdi), che ha scritto al presidente dell’Anci e alla presidente della Commissione regionale pari opportunità, ricordando un protocollo per la parità uomo-donna, “attuabile anche nella toponomastica dei Comuni marchigiani”. “La lotta alla mafia non deve avere colori politici – osserva Leonardi -, propongo un messaggio ‘di pari opportunità’, iniziando questo percorso di toponomastica femminile da Emanuela Loi, insignita della Medaglia al Valor Civile. Auspico che le nuove generazioni possamo conoscerne la storia e ammirarne l’esempio perchè, come diceva Giovanni Falcone ‘Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini'”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA