Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Covid, la Turchia si prepara a rimuovere le restrizioni

Da marzo niente mascherine all'aperto o distanziamento sociale

Di Redazione

ISTANBUL, 23 FEB - La Turchia punta ad allentare gradualmente da marzo le restrizioni contro la diffusione del Covid per arrivare a una completa rimozione durante l'estate. Lo rendono noto vari media turchi citando il parere di funzionari del governo secondo cui a partire dal prossimo mese non sarà più obbligatorio portare la mascherina all'aperto o osservare un particolare distanziamento sociale. L'obbligo di utilizzare la mascherina resterà per il trasporto pubblico, treni, aerei, centri commerciali, cinema e teatri. L'obiettivo è arrivare alla completa rimozione in estate. Nei mesi scorsi, in Turchia si è registrato un forte aumento dei casi dovuto alla diffusione della variante Omicron. Il 9 febbraio è stato raggiunto il record dall'inizio della pandemia con oltre 111mila positivi al coronavirus in 24 ore mentre nelle settimane successive i casi giornalieri sono scesi tra gli 80 e i 90mila. Secondo il ministro della Sanità Fahrettin Koca, nelle prossime settimane i contagi dovrebbero iniziare a diminuire in modo significativo. Secondo i dati dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), da quando è stato registrato il primo caso di Covid a marzo 2020, in Turchia sono stati registrati oltre 13 milioni e mezzo di casi e quasi 93mila persone hanno perso la vita a causa della malattia su una popolazione di circa 84 milioni di persone. Il ministero della Sanità turco ha fatto sapere ieri che attualmente quasi l'85% della popolazione almeno maggiorenne ha ricevuto due dosi di vaccino.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA