Notizie locali
Pubblicità

Mondo

El Salvador: Bukele accusa Usa di 'sostenere' bande criminali

Polemica social con il Dipartimento di Stato

Di Redazione

ROMA, 12 APR - Il presidente di El Salvador, Nayib Bukele, ha accusato il governo degli Stati Uniti di "sostenere" le bande criminali attive nel Paese, rispondendo in modo polemico ad alcune dichiarazione del portavoce del Dipartimento di Stato americano, Ned Price, in merito alla 'guerra contro le bande' portata avanti dal governo salvadoregno che in 17 giorni ha condotto all'arresto di oltre 10 mila persone. Domenica, il funzionario statunitense ha affermato sul suo account Twitter che gli Stati Uniti "continuano a sostenere El Salvador nel suo sforzo per ridurre la proliferazione delle bande. Esortiamo El Salvador a proteggere i suoi cittadini, sostenendo anche le libertà civili, inclusa la libertà di stampa". "Veramente il governo degli Stati Uniti continua ad aiutare a ridurre la proliferazione delle bande? Sì, abbiamo avuto il sostegno del governo degli Stati Uniti, ma durante l'amministrazione di Donald Trump", ha risposto Bukele sullo stesso social, citando il tweet di Price. "Adesso state solo sostenendo le bande e le loro 'libertà civili'", ha aggiunto il presidente salvadoregno.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: