Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Kiev, 6.500 crimini di guerra commessi da truppe russe

Nella capitale recuperati i corpi di 765 civili, 30 bambini

Di Redazione

ROMA, 14 APR - Sono circa 6.500 i presunti crimini di guerra commessi dalle truppe russe in Ucraina per i quali sono state aperte inchieste. Lo ha detto l'ufficio del procuratore generale dell'Ucraina citato dal Guardian. Intanto, le autorità ucraine hanno recuperato i corpi di 765 civili, tra cui 30 bambini, nell'area di Kiev dall'inizio di aprile: lo ha detto il vice procuratore capo regionale, Oleh Tkalenko, secondo quanto riporta il Guardian. "Questo è solo l'inizio. Abbiamo appena iniziato a lavorare nelle città più grandi come Borodianka, Hostomel, Irpin e Bucha", ha detto Tkalenko. Diverse fosse comuni sono state scoperte da quando le autorità ucraine hanno ripreso il controllo di aree della regione di Kiev che erano state sotto l'occupazione russa.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA