Notizie locali
Pubblicità

Mondo

Terremoti: Guatemala, un morto e danni per 25.000 persone

Bloccata la via di comunicazione che porta ad Antigua
Di Redazione

CITTA' DEL GUATEMALA, 17 FEB - La forte scossa di terremoto di magnitudo 6,8 Richter che ha interessato ieri il Guatemala, ha causato danni importanti, un morto ed un bambino ferito. Lo hanno reso noto le autorità guatemalteche. In un comunicato, l'Istituto nazionale di sismologia, vulcanologia, meteorologia e idrologia (Insivumeh) ha riferito che dall'evento iniziale avvenuto nell'Oceano Pacifico, sono state registrate 25 repliche di magnitudo varianti fra 2,6 e 6,2 gradi Richter. Il presidente della Repubblica Alejandro Giammattei ha presieduto una conferenza stampa in cui i diversi responsabili hanno fornito particolari dell'accaduto rilevando che nel complesso i danni alle persone e alle cose sono stati limitati. Da parte sua Oscar Cossío, titolare del Coordinamento nazionale per la riduzione dei disastri (Conred), ha riferito che una una donna di 50 anni è morta a San Cristóbal per infarto durante il sisma, e 24.790 persone hanno riportato danni in sei dipartimenti che hanno riportato frane e crolli di edifici. Inoltre un responsabile della Protezione civile ha segnalato l'interruzione totale o parziale di vari tratti di vie di comunicazione, fra cui una sulla strada che conduce alla storica città di Antigua. Prendendo infine la parola, il presidente Giammattei ha detto di aver saputo di un bambino ospedalizzato con un braccio fratturato, chiarendo che la scarsa quantità di danni registrati è stata dovuta al fatto che si è trattato di un sisma con ipocentro profondo e di tipo ondulatorio e non sussultorio.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: