Notizie locali
Pubblicità
Bancarotta Tecnis, società terze chiedono di bloccare sequestro beni

Catania

Bancarotta Tecnis, società terze chiedono di bloccare sequestro beni

Di Redazione

CATANIA - Il Gip di Catania, Simona Ragazzi, ha rinviato al prossimo 15 febbraio, per decidere sulla richiesta di società terze di bloccare il sequestro di alcuni beni di sono proprietari, l'udienza preliminare per gli imprenditori Mimmo Costanzo e Concetto Bosco indagati nell'ambito dell'inchiesta 'Arcot' sulla bancarotta della Tecnis Spa e di alcune aziende controllate. Nel procedimento sono coinvolti anche Orazio Bosco, fratello di Concetto, e Gaspare Di Paola. I legali dei quattro hanno chiesto l'accesso al patteggiamento, col parere favorevole della Procura. Le indagini del nucleo di Polizia economica finanziaria delle Fiamme gialle sono state coordinate dal procuratore aggiunto Agata Santonocito e dal sostituto Fabio Regolo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: