Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Palermo, a rischio anche il ponte sul fiume Oreto: servono lavori urgenti

Di Redazione

PALERMO - Il Ponte sul fiume Oreto a Palermo, dove ogni giorno transitano auto, camion e pedoni ha bisogno di lavori «urgentissimi» di manutenzione straordinaria ed andrebbe inibito al traffico. La relazione tecnica dei tecnici comunali dell’Ufficio città storica sulle condizioni della struttura è impietosa.

Pubblicità

Bisogna predisporre «con massima urgenza ogni iniziativa o provvedimento per l’esecuzione immediata degli interventi urgentissimi di manutenzione straordinaria, assolutamente necessari per la riparazione e ricostituzione della funzionalità originaria delle componenti strutturali e delle opere accessorie, impiantistiche e funzionali, in modo da evitare l’ulteriore deperimento delle strutture che potrebbe, realisticamente, compromettere la stabilità dell’opera», lo scrive il responsabile del procedimento in una relazione inviata al capo area tecnica, al dirigente del settore opere pubbliche, ad altri tecnici comunali e per conoscenza anche al sindaco e all’assessore ai lavori pubblici.

Vanno eseguiti in primis una serie di interventi: "risanamento di tutte le strutture in cemento armato ammalorate; impermeabilizzazione dell’impalcato in cemento armato fornitura e posa in opera di giunti di dilatazione tra i corpi a contatto con rifacimento dell’impianto di smaltimento delle acque meteoriche e risanamento dei parapetti. Ma soprattutto vanno ridotti «al minimo possibile - si legge nel documento -, nelle more di eseguire gli interventi di riparazione, i pericoli per la pubblica incolumità - sia per l’utenza pedonale e veicolare che attraversa il ponte su via Oreto, che per l’utenza della sottostante via Emanuele Paternò - derivanti dal rischio di cedimenti, anche localizzati, delle strutture del ponte, e/o di parti anche non strutturali dello stesso, imponendo, ove non sia ritenuta possibile la chiusura totale della struttura, quantomeno la inibizione dei passaggi pedonali (marciapiedi) e la limitazione del traffico al solo transito di veicoli leggeri, con esclusione degli autocarri (con peso superiore a 35 q.li), o altra misura ritenuta idonea».

L’ultimo sopralluogo, in presenza della polizia municipale e dei vigili del fuoco, risale al 19 marzo scorso e le condizioni di degrado e ammaloramento delle strutture del ponte risaltavano ed «erano immediatamente visibili alla semplice ricognizione esterna», si legge nel documento. Le criticità sullo stato di conservazione e manutenzione del ponte Oreto erano state evidenziate nel luglio del 2002 in una relazione del dipartimento di ingegneria strutturale dell’Università di Palermo, che aveva realizzato una indagine conoscitiva indicando anche i provvedimenti da adottare. (ANSA).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: