Notizie locali
Pubblicità

Palermo

Rapinarono giovane imprenditore davanti Gucci a Palermo: indagati

Di Redazione

PALERMO - Lo scorso 20 dicembre un giovane imprenditore fu rapinato in via Libertà a Palermo davanti al negozio Gucci. Era andato insieme a tre amiche per fare acquisti. Aveva con se 30 mila euro. Gli agenti di polizia di Stato hanno eseguito un’ordinanza ai domiciliari nei confronti di due giovani C. G., 36 anni e F. G., 22 anni, e per N. P., 19 anni il giudice ha disposto l’obbligo di presentazione alla pg. Secondo l’accusa sarebbero i tre che hanno strappato il borsello con i soldi.

Pubblicità

Secondo le indagini C.G., ha presentato al titolare di una ditta edile cittadina, tre ragazze, suggerendogli, per far colpo, di mostrarsi ricco e generoso. La vittima - dicono gli investigatori - ha dato ascolto all’amico e, per corteggiare le ragazze, aveva prelevato dalla cassaforte di famiglia, circa 30.000 euro in contanti per andare a fare shopping con le ragazze facendo loro dei regali. Dopo che l’imprenditore aveva acquistato una borsa «Prada» e due cinture «Gucci», insieme alle tre ragazze, ha incontrato C.G. in via Libertà. Poco dopo al gruppo si sono aggiunti anche F.G. ed N.P. che, «approfittando di un momento di distrazione della vittima, si sono impossessati del borsello che conteneva il denaro, strappandoglielo di dosso, per poi fuggire» sostiene la polizia. Anche C.G. avrebbe partecipato a questa fase della rapina, ostacolando la vittima nel tentativo di raggiungere i fuggitivi. Uno dei due avrebbe dato calci e pugni all’imprenditore, impedendogli la possibilità di recuperare il denaro. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: