Notizie locali
Pubblicità

Politica

Oggi all'Ars il ddl sull'edilizia, il M5s: «Barricate sui condoni»

Di Redazione

PALERMO - Si preannuncia una seduta "calda" quella di questo pomeriggio all’Ars, che dovrebbe discutere il disegno di legge sull'edilizia, che non piace alle opposizioni. In trincea il M5s, che annuncia battaglia. «Via i condoni dal ddl, se dovessero passare voteremo senza se e senza ma contro l'intera legge, che pure ha parecchie cose positive, non ultima la norma sulla certezza sui pagamenti dei professionisti cui teniamo tantissimo», annunciano i deputati Giampiero Trizzino, Stefano Zito e Stefania Campo, componenti della commissione Ambiente di palazzo de Normanni.

Pubblicità

«Nella legge - spiegano - sono presenti due condoni: uno ordinario, che introduce la cosiddetta "sanatoria giurisprudenziale" e un altro straordinario che estende gli effetti del terzo condono, di berlusconiana memoria, alle aree a vincolo relativo, per intenderci quelle tutelate dal paesaggio o quelle a rischio idrogeologico. Deve essere chiaro a tutti: ogni tentativo di condono edilizio incontrerà un muro da parte nostra. L’abbiamo detto più volte, ma lo ripeteremo all’infinito: siamo disponibili a ragionare sul disegno di legge a condizione che non venga riproposta alcuna norma che preveda condoni».

«L'aggressione al paesaggio - afferma il capogruppo M5s Giovanni Di Caro - per noi non è contemplata. Qualsiasi tentativo in questo senso vedrà la più totale opposizione del M5S Sicilia e, siamo certi, anche delle associazioni ambientaliste e di tutti coloro che hanno a cuore la tutela dell’ambiente».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: