Notizie Locali


SEZIONI
Catania 15°

Rugby

Amatori Catania, il futuro rimane incerto

Domenica scatta la Serie A e solo domani il presidente Riccardo Stazzone, comunicherà i programmi ufficiali della gloriosa società

Di Lorenzo Magrì |

L’Amatori Catania sta vivendo uno dei periodi più delicati della sua lunga e straordinaria storia. Domenica scatterà il campionato di Serie A di rugby maschile e la società del presidente Riccardo Stazzone dovrebbe fare l’esordio a Perugia. Il condizionale è d’obbligo visto che ad oggi non si conosce il nome dell’allenatore e, soprattutto il roster che dovrebbe scendere in campo. Il presidente Riccardo Stazzone per motivi personali ha rinviato tutte le notizie sulla nuova stagione dell’Amatori a domani quando si saprà, così ufficialmente quale sarà la sorte della società da sempre bandiera del rugby siciliano.

Il tecnico Salvo Garozzo (da giocatore tra le bandiere dell’Amatori e lontano da Catania 11 stagioni alla Benetton Treviso condite da cinque scudetti e due Coppe Italia e la maglia azzurra), lo scorso anno ha compiuto un vero miracolo grazie all’impegno dei ragazzi che sono scesi in campo nel nome di Ezio Vittorio, il tecnico scomparso prematuramente nel 2021.

Tecnico e diversi giocatori hanno tenuto fede alla promessa di onorare il nome di Ezio Vittorio e hanno portato al termine il campionato nella scorsa stagione, ma in estate, senza poter conoscere un progetto della società hanno deciso di lasciare e continuare la loro attività con altre società, pur rendendosi fino all’ultimo disponibili a una chiamata dell’Amatori.

Invece nulla; non è mai cominciata la preparazione atletica e, ad oggi, non si capisce come possa essere allestito un roster di 20-25 giocatori da consegnare al nuovo allenatore per portarsi al via della Serie A che scatterà tra appena sette giorni. In attesa di conoscere i programmi dell’Amatori, molti giocatori non sono rimasti ad aspettare con il risultato che ad oggi ben 17 atleti sono già tesserati ufficialmente con altri team e altri pare che siano in procinto di farlo.

Domani così, speriamo che la società possa dare notizie confortanti ai tanti appassionati che da mesi sono in attesa e vogliono conoscere le sorti della storica società etnea.

Approfondimenti sul giornale in edicolaCOPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: