Notizie Locali


SEZIONI
Catania 34°

Sport

Atletica: festa grande per i primi 40 anni della Polisportiva Bagheria

La società palermitana, in testa il prof. Tommaso Ticali ha scritto pagine di storia dell'atletica con atleti del calibro di Anna Incerti e Vincenzo massimo Modica e avviato allo sport migliaia di giovani talenti

Di Lorenzo Magrì |

Tommaso Ticali una leggenda dell'atletica siciliana, prima come atleta, tra i migliori mezzofondisti italiani negli anni '80-'90 e adesso come allenatore, tecnico di atleti come Vincenzo Massimo Modica, vice campione del mondo di maratona a Siviglia 1999 e bronzo agli Europei 1998 di Budapest e Anna Incerti, oro nella maratona agli Europei di Barcellona 2010 e azzurra in ben 4 Olimpiadi (14ª a Pechino 2008). Nella sua Bagheria è nata la Polisportiva Atletica Bagheria che quest'anno ha festeggiato i 40 anni di attività con una cerimonia che ha visto sfilare campioni del passato, del presente e giovani talenti di questa gloriosa società, dopo i saluti del presidente del Coni Giovanni Malagò e di Stefano Mei presidente della Fidal.

Emozionatissimo il prof. Tommaso Ticali, classe 1956, come lo era stato il 27 novembre scorso in occasione dell'ultima gara di Anna Incerti a Bagheria in occasione del Trofeo del Mare e così mentre scorrevano le foto degli atleti, la prof. Pina Malfitano, ha letto la storia dell’Atletica Bagheria e poi sul palco per la premiazione si sono succeduti tutti gli atleti.

<Prima – ci dice il prof. Ticali – sono stati premiati tutti gli atleti storici, coloro che hanno cominciato a fare conoscere l’Atletica Bagheria a livello provinciale e regionale, uno su tutti Matteo Maggiore tesserato sin dalla prima affiliazione alla Fidal nel 1982 ed ancora rappresentante della polisportiva a livello amatoriale. Poi sono stati premiati coloro che hanno vinto titoli regionali e nazionali. In particolare, hanno ricevuto la targa celebrativa anche  gli allenatori che negli anni hanno collaborato a vario titolo con la polisportiva. Successivamente sono saliti sul palco  gli amatori. Grandi applausi per Edoardo Vaghetto (assente perché convalescente ha ritirato il premio il figlio Alberto), Antonino Russo (uno dei migliori amatori a livello nazionale) e Michele Tufariello in qualità di atleta, tecnico e factotum della Polisportiva. Poi, è stata la volta delle giovani promesse del vivaio della Polisportiva Atletica Bagheria e degli atleti che hanno sfiorato la convocazione in nazionale come Vincenzo Puccio, Francesco Lo Piccolo, Antonino Passarello, Sergio Tornatore e le gemelle Barbara e Francesca Vassallo e in successione hanno calcato il palco, due atleti, non tesserati con la nostra Polisportiva, ma che hanno dato lustro a Bagheria: Stefano Scaini e Alessio Terrasi>.

Sul palco il sindaco Filippo Tripoli; Totò Gebbia, presidente Fidal Sicilia; Dino D’amico, Antonio Fricano, Costanzo D’Amiano , Totuccio Di Marco; Luca Scalisi; Michele Balistreri; Bartolo Vultaggio (ex presidente Fidal Sicilia) e gli atleti che hanno vestito l'azzurro: Giuseppe Puccio, Alberto Cirafici, Francesco Di Fiore, Enzo Copia, Vincenzo Cucco, Luca Scozzari, Giuseppe Giambrone e Vincenzo Agnello.

<A chiusura della manifestazione – conclude il prof. Ticali – sono stati chiamati sul palco gli atleti che hanno dato lustro alla Polisportiva con imprese di grande livello internazionale: Vincenzo Massimo Modica, Anna Incerti e Sebastiano Mazzara e sono stati proiettati dei filmati che hanno fatto rivivere le emozioni delle loro imprese che li hanno visti partecipare a quattro Olimpiadi ,vari campionati del mondo ed europei, vincendo complessivamente ben 34 titoli italiani a squadre e individuali>.

I festeggiamenti per i 40 anni della Polisportiva Atletica Bagheria si sono chiusi campo di allenamento dove, in seguito a delle dimostrazioni delle principali specialità dell’atletica (velocità, ostacoli, salto in lungo e il lancio del vortex) tutti sono stati premiati con una medaglia ricordo tutti gli atleti del settore giovanile tesserati con la maglia della Polisportiva.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: