Notizie Locali


SEZIONI
Catania 23°

Arti Marziali

Jiu Jitsu: a Catania i campioni di Brasile, Francia, Polonia e Portogallo

Cresce l'attesa in vista della due giorni internazionale in programma il 9 e 10 aprile al PalaGhiaccio della Plaia. Il maestro Puglisi: <Oltre 400 iscritti e la lista è destinata a crescere>.

Di Lorenzo Magrì |

La Sicilia diventerà per due giorni la capitale internazionale delle arti marziali e del jiu jitus in particolare. Cresce infatti l’attesa per la due giorni in programma il 9 e 10 aprile al PalaGhiaccio della Plaia a Catania, che vede in prima fila tra i promotori dell'evento la Dai-ki Dojo Catania del maestro Giovanni Puglisi che già nel 2019 aveva organizzato gli Assoluti nel capoluogo etneo, con un grande successo di pubblico e risultati tecnici di assoluto valore in tutte le specialità.

Sono stati svelati i primi numeri da record dell’evento che scatterà il 9 aprile con l'Italian Open International Ju Jitsu patrocinato dalla Fijlkam, mentre il giorno dopo sarà la volta dell'Ajp Italy National Pro GI e NoGi. Spettacolo garantito con le due competizioni porteranno nel capoluogo etneo i migliori atleti nazionali e internazionali delle rispettive discipline.

«Sono infatti attesi atleti provenienti da Francia, Portogallo, Polonia, Brasile – spiega il maestro Giovanni Puglisi – ma la lista di atleti nazionali e internazionali è davvero lunga e continuamente aggiornata con oltre 400 atleti già iscritti. Il sabato l'Italian Open International vedrà le gare di Fighting System, Duo System e Duo Show; la domenica nella tappa del Ajp Tour la gara sarà di Jiu Jitsu Brasiliano. Siamo orgogliosi di poter ospitare due competizioni così prestigiose. Sarà un'occasione unica per vedere atleti tra i migliori al mondo nelle rispettive categorie confrontarsi in Sicilia. Confidiamo in una grande partecipazione e di vedere jiu jitsu di altissimo livello».

<La Sicilia è pronta ad accogliere queste due importanti manifestazioni – conclude il maestro Puglisi – che, oltre a essere di straordinario rilievo agonistico, rappresenteranno anche un punto di ripartenza per il nostro sport che ha vissuto un periodo difficile che sta adesso provando a superare».

Approfondimenti sul giornale in edicolaCOPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: