Notizie locali
Pubblicità

Sport

Atleta volta le spalle all'inno nazionale, polemica negli Usa

Gwen Berry ha coperto il viso con una maglietta nera per protestare contro il razzismo

Di Redazione

Volta le spalle durante l’inno americano nel corso degli Us Olympics track and Field trials e si copre la testa con una maglietta nera con la scritta Activist Athlete, atleta attivista, in riferimento al movimento Black Lives Matter. Fa discutere il gesto dell’afroamericana Gwen Berry, di cui alcuni repubblicani chiedono l’esclusione dalla squadra olimpica. 
 

Pubblicità

«Avevano detto che l’inno ci sarebbe stato quando non eravamo sul podio. Mi sono sentita ingannata. Ma non voglio parlare dell’inno perché non è importante, non mi ha mai rispecchiato», spiega Berry. 
 

Sul caso interviene anche la Casa Bianca. Il presidente Joe Biden «ha grande rispetto per l’inno», precisa la portavoce Jen Psaki, sottolineando comunque come in alcuni «momenti come paese non siamo stati all’altezza dei nostri ideali».
 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA