Notizie Locali


SEZIONI
Catania 16°

Video dalla rete

L’elemosiniere Konrad Krajewski risponde a Salvini: «Pronto a pagare anche le sue bollette…»

Di Redazione |

«Da questo momento, da quando è stato riattaccato il contatore, pago io, non c’è problema. Anzi, pagherò anche le sue, di bollette». Il cardinale Konrad Krajewski, che ha riportato l’elettricità in uno stabile occupato a Roma, risponde così al vicepremier Matteo Salvini, che lo ha esortato a pagare i 300mila euro di bollette arretrate dello stabile. «Non voglio che diventi una cosa politica», dice l’elemosiniere del Papa in un’intervista al Corriere della Sera. «Io faccio l’elemosiniere e mi preoccupo dei poveri, di quelle famiglie, dei bambini. Intanto, hanno luce e acqua calda, finalmente. Adesso tutto dipende dal Comune, aspettiamo che riaprano gli uffici».

Ieri il cardinale aveva spiegato: «Sono intervenuto personalmente, ieri sera (sabato, ndr), per riattaccare i contatori. E’ stato un gesto disperato. C’erano oltre 400 persone senza corrente, con famiglie, bambini, senza la possibilità di usare i frigoriferi». L’elemosiniere apostolico, “braccio£ caritativo del Papa per i casi di disagio a Roma e non solo, si era espresso così all’Ansa dopo avere riattivato la luce elettrica nel palazzo occupato di via Santa Croce in Gerusalemme 55, al buio e senz’acqua calda dal 6 maggio. «Non l’ho fatto perché sono ubriaco», aveva aggiunto il porporato polacco, conscio degli imbarazzi che il suo gesto può comportare per la Santa Sede: assumendosene però in pieno la responsabilità, tant’è vero che ha lasciato un suo biglietto da visita sul quadro elettrico, ad uso dei tecnici della società.

E il suo gesto, col passare delle ore, è diventato anche un “caso” politico. «Conto che l’elemosiniere del Papa, intervenuto per riattaccare la corrente in un palazzo occupato di Roma, paghi anche i 300 mila euro di bollette arretrate», aveva detto il ministro dell’Interno e leader della Lega Matteo Salvini in un comizio a Bra (Cuneo), aggiungendo: «Penso che voi tutti, facendo sacrifici le bollette le pagate. Se qualcuno è in grado di pagare le bollette degli italiani in difficoltà siamo felici…». Parole a cui appunto Konrad Krajewski ha risposto.

Gli occupanti dello stabile, per bocca del presidente di SpinTime Paolo Perrini, fanno quadrato intorno al cardinale e lo ringraziano: «Se l’atto di coraggio di un cardinale deve essere denunciato, faremo un’autodenuncia collettiva». E gli occupanti ricordano che nello stabile «ci sono quasi cento minori, alcuni dei quali usano aerosol e una ventina di adulti ammalati: alcuni hanno bisogno dell’ausilio cardio respiratorio. Dopo 5 giorni senza energia la situazione era insostenibile».

Nel video che vi proponiamo, il servizio di Pierluigi Vito pubblicato su Youtube da TG2000COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA