home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Serie C, c'è il “closing”, Nava si prende l'Akragas

Mercoledì si chiude: all'imprenditore italo svizzero la maggioranza, Giavarini e Alessi restano come soci di minoranza. A gennaio si torna sul mercato

Serie C, c'è il “closing”, Nava si prende l'Akragas

Roberto Nava

Svolta, finalmente, negli assetti societari dell’Akragas. Roberto Nava ha infatti rotto gli indugi e secondo quanto si è appreso mercoledì prossimo (il 29 novembre) a Milano ci sarà l'incontro decisivo dove porterà tutte le necessarie garanzie finanziarie per rilevare le quote di maggioranza dell’Akragas.

Nava infatti verserà nelle casse della società 170 mila euro che gli consentiranno di diventare il socio di maggioranza del club e, soprattutto, fornirà le referenze necessarie per subentrare anche nella fidejussione della quale è al momento garante Silvio Alessi. Quest’ultimo e persino Marcello Giavarini, l’imprenditore licatese che opera in Bulgaria nonché ex patron, rimarranno come soci di minoranza. Un delicatissima operazione che sta andando in porto grazie al certosino lavoro di mediazione dell’avvocato Enzo Caponnetto.

Nava dopo alcuni mesi di lavoro sottotraccia ha finalmente accelerato dopo aver capito che rischiava di essere “superato” sul filo di lana da Alessandro Nuccilli, l’imprenditore romano che aveva apertamente chiesto di rilevare l’Akragas.

Una buona notizia che dà finalmente un senso al futuro della società agrigentina reduce, sul campo, da sette sconfitte consecutive l’ultima delle quali con il Catania e con altri tre punti di penalizzazione in arrivo. Il direttore generale dovrebbe rimanere Ernesto Russello e anche la guida tecnica, a meno di sorprese dell’ultima ora, dovrebbe rimanere affidata a Lello Di Napoli, l’allenatore protagonista della salvezza dello scorso anno.

Il programma dei prossimi tre mesi è quello di resistere fino a gennaio cercando di non perdere troppo terreno in classifica e rimanere a meno di otto punti dal penultimo posto che significherebbe lo stesso fare i play out. Poi nel mercato dovrebbero arrivare quattro o cinque elementi in grado di dare maggiore consistenza tecnica alla squadra. Non è ancora chiaro se l'Akragas riuscirà ad ottenere una nuova deroga per giocare i match casalinghi all'Esseneto nonostante la mancanza dell'impianto di illuminazione.,

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO