Notizie locali
Pubblicità

Agrigento

Nella sede di Fratelli d'Italia di Agrigento, la coordinatrice cittadina, Daniela Catalano, ha ospitato due donne e una bambina provenienti dall'Ucraina

Momenti di forte commozione, ieri pomeriggio, nel corso di un incontro dibattito per celebrare l'Otto marzo. Di fronte ad una sala gremita, le due profughe di guerra hanno raccontato le atrocità viste e vissute

Di Gaetano Ravanà

Momenti di intensa emozione si sono vissuti, ieri 8 marzo, presso la sede provinciale di Fratelli d'Italia, ad Agrigento, dove la coordinatrice cittadina del partito, Daniela Catalano, ha accolto due giovani donne, entrambi di nome Anastasia, ed una bambina provenienti dall'Ucraina, nel corso di un incontro, fortemente voluto dalla stessa Catalano, e dal commissario provinciale Calogero Pisano, per onorare la giornata internazionale della donna.

Pubblicità

Di fronte ad una sala gremita, le due profughe di guerra hanno raccontato le atrocità viste e vissute, generando tanta commozione tra gli agrigentini presenti che hanno manifestato grande affetto e disponibilità.

"È stato emozionante avere al fianco le due Anastasia - afferma Daniela Catalano - con questo incontro abbiamo voluto rappresentare la nostra vicinanza e la nostra solidarietà a tutte le donne ucraine, e la speranza che, al più presto, questo assurdo conflitto finisca.

In guerra non esistono ne vinti e ne vincitori, ma solo dolore e sofferenza, per questo faremo di tutto per aiutare il popolo ucraino".

Durante l'evento, la coordinatrice di Fratelli d'Italia ha consegnato, a ciascuna delle due ragazze, un mazzo di fiori ed un piccolo tempio della Concordia e la poetessa, e dirigente del partito, Daniela Ilardi, ha dedicato loro due sue splendide poesie.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA