Notizie Locali


SEZIONI
Catania 36°

La denuncia

Grave episodio di sessismo al policlinico universitario di Messina

Sembra che un medico specializzando in anestesia e rianimazione abbia aggredito verbalmente e con frasi sessiste la coordinatrice di questo reparto per futili motivi e mentre la professionista stava svolgendo il suo lavoro

Di Press Service |

Un grave caso di sessismo è avvenuto lo scorso 10 giugno al policlinico di Messina. A denunciarlo è Rosa Lisitano dell’Unione Sindacale di Base. I fatti, su cui la Rettrice Spatari sta avviando un indagine interna, si sono svolti nell’ UOC di Chirurgia Pediatrica. Sembra che un medico specializzando in anestesia e rianimazione abbia aggredito verbalmente e con frasi sessiste la coordinatrice di questo reparto per futili motivi e mentre la professionista stava svolgendo il suo lavoro e cercava di evitare un demansionamento infermieristico che un quel medico voleva perpetuare.

“Quel giorno c’erano i ricoveri di bambini, nel reparto di ortopedia pediatrica, che da li a poco si sarebbero dovuti operare, con un carico di lavoro eccessivo per i lavoratori, in particolare per gli infermieri oberati. Ma quello specializzando, che sembrerebbe non essere nuovo a questi colpi di testa, ad una frase proferita dalla malcapitata all’infermiera presente, ha cominciato ad inveire contro di lei in modo violento con frasi sessiste del tipo: avete voluto il diritto di voto e la parità dei diritti. E mentre la coordinatrice cercava disperatamente di sfuggire a questa situazione, rifugiandosi nella sua stanza, lo specializzando la inseguiva continuando con frasi sessiste e dicendo che lui era un medico e voleva le sue scuse”. Il tutto si sarebbe verificato davanti all’utenza e ai bambini impauriti.

“La cosa che più fa rabbia, è che non c’ è stata alcuna solidarietà alla coordinatrice da parte dei vertici aziendali a tutt’oggi e dei medici dell’Unita Operativa. La nostra O.S. in questi giorni sta ricevendo tante denunce di donne che all’interno dell’Azienda hanno subito violenze sessiste negli anni, ma la paura per denunciare . Ma noi dell’ USB siamo accanto a queste lavoratrici e non lasceremo neanche una donna da sola ad affrontare queste violenze”.

Questo contenuto è un comunicato stampa. Non è passato dal vaglio della redazione. Il responsabile della pubblicazione è esclusivamente il suo autore.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA