Notizie Locali


SEZIONI
Catania 31°

Incidente

Alla guida ubriaco e senza patente: l’auto finisce contro un muro e muore bimba di 3 anni

L'uomo, che già due anni fa era finito contro 4 auto parcheggiate, è rimasto illeso così come la madre e il fratellino gemello della piccola vittima

Di Redazione |

La scorsa notte a Villabate, alle porte di Palermo, una bambina di tre anni è morta in un incidente stradale. L’auto, una Volkswagen Polo, condotta dal padre della piccola, un quarantenne , è finita contro un muro in via Natta. La bambina, Aurora, era in auto viaggiava con la famiglia: con lei c’erano anche la madre e il fratellino gemello, rimasti illesi come il padre. Indagano i carabinieri.

Secondo le prime indagini condotte dai militari, il padre della bimba aveva un tasso alcolemico superiore al limite di 0,50 microgrammi per litro. Guidava senza patente, perché ritirata, e la vettura era senza assicurazione I carabinieri della compagnia di Misilmeri stanno cercando di capire la dinamica dell’incidente per stabilire come sia morta la piccola Aurora. La salma si trova all’istituto di medicinalegale per eseguire l’autopsia disposta dalla procura.

L’incidente si è verificato verso le tre della scorsa notte. La Volkswagen Polo è finita contro un muro nei pressi di un sottopasso dell’autostrada. L’auto percorreva la via Natta, quando è finita contro un muro e poi in una in una strada sterrata. La bimba deceduta forse era seduta sul lato passeggero. La corsa in ospedale da parte dei sanitari del 118 non è riuscita a salvare la piccola.A Villabate ricordano che due anni fa lo stesso automobilista, a bordo di una Fiat Punto, alle dieci del mattino finì contro quattro auto parcheggiate in viale Europa. Adesso rischia la denuncia per omicidio stradale. «Siamo davvero sconvolti per quanto successo – dice il sindaco Gaetano Di Chiara – Una notizia che non vorremo mai ricevere. Esprimo il cordoglio della comunità. Quanto successo deve fare molto riflettere sui rischi che si corrono quando ci si mette alla guida».

«Quanta irresponsabilità, quanta incoscienza… Non si può morire così». Lo afferma sui social il ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini, commentando l’incidente nel Palermitano. «Rinnovo l’appello al Parlamento affinché approvi definitivamente il nuovo Codice della Strada (ora al Senato dopo l’ok della Camera) – aggiunge il vicepremier -: ognuno deve fare la propria parte per contrastare l’inaccettabile strage sulle strade italiane».COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA