Notizie locali
Pubblicità

Economia

Borsa: Europa resta cauta, occhi sugli Usa e mercato del lavoro

Milano cede 0,69%, spread a ridosso dei 207 punti, cala petrolio

Di Redazione

MILANO, 03 GIU - Le Borse europee si confermano caute a metà seduta in attesa dei dati nel pomeriggio sul mercato del lavoro negli Stati Uniti. I future su Wall Street, inizialmente positivi, viaggiano in negativo. Tra le singole Piazze europee, chiusa Londra per le festività legate al giubileo della regina, Parigi è pressoché invariata +0,03%, Francoforte registra un +0,13% mentre Milano segna un calo marcato (Ftse Mib -0,67% a 24.257 punti). Lo spread è vicino ai 207 punti (dopo averli superati) con il rendimento abbastanza stabile al 3,3 per cento, sui livelli di fine ottobre 2018. A Piazza Affari le vendite piegano in particolare Stellantis (-2,1%), Saipem (-1,17%), Tenaris (-1,96%) che pagherà 78 milioni di dollari per risolvere un'indagine della Sec su pagamenti legati a Petrobras. Di contro viaggia spedita Leonardo (+2%) con l'attenzione che si riaccende sull'interesse di Rheinmetall e di Knds per l'acquisizione della ex Oto Melara e della ex Wass. L'indice d'area del Vecchio Continente, lo Stoxx 600, si muove sulla parità così come i titoli legati all'energia. Da segnalare il petrolio in calo dopo l'aumento della produzione deciso dall'Opec+. Il wti cede lo 0,78% e finisce sotto i 116 dollari al barile, Il brent perde lo 0,6% a ridosso dei 117 dollari. Il gas si porta vicino agli 85 euro al megawattora con un +1%. Sul fronte cambi l'euro resta stabile a 1,07 sul dollaro cosi come il rublo rimane debole e scambia a 62,5 sul biglietto verde e a 67,1 sulla moneta unica. La Borsa di Mosca, infine, cede con il Moex l'1,57% a 2.304 punti.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: