Notizie Locali


SEZIONI
Catania 9°

Economia

Ue: Urso, con Breton piena condivisione della strategia

Decisione comune per evitare fuga imprese

Di Redazione |

ROMA, 07 FEB – “L’incontro con il commissario Breton e quello con la Presidenza svedese ci hanno confortato sulla strada che abbiamo indicato per dare una risposta non solo all’Ira americana”, l’Inflation Reduction Act, “ma soprattutto alla sfida globale della Cina e più in generale dell’Asia”. Il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, lo indica dopo l’incontro con il commissario europeo Thierry Breton che ha preceduto l’avvio della riunione del Consiglio competitività che si è aperto questa mattina a Stoccolma. C’è “una piena condivisione sulla strategia”; “È necessaria la chiarezza degli obiettivi e una decisione comune per evitare la fuga delle imprese europee e garantire autonomia strategica dell’Europa non solo nella produzione energetica nella fase di transizione ecologica, ma anche negli altri settori strategici come il digitale, la farmaceutica, l’alimentazione e l’aereo spazio. Ho espresso – indica ancora il ministro – pieno sostegno a quanto delineato dal commissario in merito alla revisione degli aiuti di Stato, che non deve essere un via liberi tutti, soprattutto a quanto ci ha espresso in merito alla flessibilità nell’uso delle risorse comunitarie e ad una architettura finanziaria che non si limiti al pieno utilizzo con criteri di flessibilità dei fondi esistenti ma anche alla creazione di un Fondo sovrano europeo”. Già ieri sera – viene ricordato – il ministro Urso aveva avuto un incontro con il ministro svedese Ebba Busch nel quale hanno condiviso “la necessità di una risposta rapida e comune per garantire competitività delle imprese europee nelle sfide del mercato globale, nella consapevolezza che saranno decisioni “storiche” per il futuro di tutto il continente”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: