Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

Italia

‘Non per noi ma per tutte e tutti’, in piazza per lavoro e pace

Il 5 novembre a Roma, oltre 500 realtà mobilitate

Di Redazione |

ROMA, 10 OTT – Si chiama ‘Non per noi ma per tutte e tutti’ ed è la mobilitazione nazionale che porterà a Roma il 5 novembre alle 14 Piazza Vittorio a Roma oltre 500 tra realtà sociali, sindacali, volontariato laico e cattolico contro le disuguaglianze e a favore della giustizia sociale e ambientale. Una manifestazione, presentata oggi alla sede della Fnsi, che sarà ancora più attuale grazie all’appello fatto dai promotori affinché si scenda in piazza per chiedere a gran voce la pace contro il rischio di una guerra nucleare. “Da oltre 10 anni le politiche di austerità – ha spiegato Giuseppe De Marzo, coordinatore nazionale della rete dei Numeri Pari – le politiche di austerità hanno aumentato le disuguaglianze. Una persona su 4 è a rischio povertà, cresce l’analfabetismo. Saremo scesi in piazza contro l’Agenda Draghi ma il governo è caduto. Noi però saremo lo stesso a Roma contro un modello produttivo che non regge più, e se vogliamo costruire la pace dobbiamo cambiarlo”. Presente anche il segretario generale della Fiom Michele De Palma: “Serve un intervento straordinario subito, come è avvenuto per la pandemia – ha detto – altrimenti si andrà verso il fermo delle piccole e medie imprese. Non vogliamo una competizione tra le persone che stanno pagando la crisi”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA