Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

agenzia

Striscione contro sindaco Ventimiglia, “più ricco del cimitero”

Di Muro ha voluto vigilanza per non far entrare migranti

Di Redazione |

VENTIMIGLIA, 27 AGO – “Di Muro il più ricco del cimitero”: così recita uno striscione appeso stamani all’ingresso del camposanto di Ventimiglia. Il messaggio è rivolto all’attuale sindaco della città di confine, Flavio Di Muro, che nelle settimane scorse è stato contestato per avere istituto un servizio di vigilanza privata al cimitero, con l’intento di evitare l’ingresso dei migranti molti dei quali utilizzavano le toilette o l’acqua. “Che sia una provocazione o una minaccia, poco importa – ha detto Di Muro -. Il cimitero era e resta un luogo sacro, aperto solo per pregare i nostri cari”. Proprio in mattinata una rete di associazioni umanitarie aveva organizzato una distribuzione di cibo di fronte al cimitero, ma al momento non si conosce la paternità di quello striscione. “Pur ribadendo la nostra contrarietà al presidio di vigilantes davanti al cimitero, vogliamo esprimere la nostra solidarietà al sindaco per il manifesto che è stato affisso – si legge in una nota dei consigliere comunali di minoranza del Pd a Ventimiglia, Vera Nesci e Alessandro Leuzzi -. Siamo per il confronto politico che non deve mai pregiudicare il rispetto delle persone e della legge. Corre l’obbligo di rammentare che, negli anni passati, non abbiamo potuto apprezzare equivalenti manifestazioni di solidarietà da parte della Lega nei confronti di amministratori del nostro partito oggetto di minacce e intimidazioni”. Gli attivisti che hanno partecipato al presidio di Roverino, di fronte al greto del fiume Roya chiedono di allestire un tendone con brandine e servizi igienici nel piazzale davanti al cimitero.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: