Notizie Locali


SEZIONI
°

Mondo

Gb: in sciopero addetti alle ambulanze, ‘pazienti a rischio’

Garantiti solo i codici rossi. Nuovo scontro tra governo e union

Di Redazione |

LONDRA, 21 DIC – Migliaia di addetti alle ambulanze in Inghilterra e Galles sono in sciopero oggi per la sempre più ampia vertenza salariale nel Regno Unito e si riscontrano gravi disagi per i cittadini che necessitano di un intervento medico d’emergenza. Come infatti hanno affermato i vertici dell’Nhs, il servizio sanitario pubblico, non è possibile garantire la sicurezza dei pazienti. Il servizio è assicurato solo per le chiamate identificate dal codice rosso, che corrisponde al pericolo di vita immediato. Mentre per gli altri casi ci si deve rivolgere al sito dell’Nhs. Il ministro della Sanità Steve Barclay ha detto che il sistema sanitario è “sotto forte pressione” a causa dello sciopero e ha esortato i britannici a usare “il buon senso nelle attività che svolgono”: un invito quindi a evitare di dover ricorrere al soccorso di un’ambulanza. Molti disagi vengono segnalati da parte dei media, in particolare per persone anziane che hanno dovuto trovare altri modi per essere aiutate dopo un improvviso problema di salute. Mentre il governo conservatore di Rishi Sunak continua a essere al centro delle critiche per la linea dura portata avanti nei confronti degli addetti alle ambulanze come anche degli infermieri che chiedono un aumento di stipendio a fronte dell’inflazione a livelli record. Non solo, il ministro Barclay ha accusato i sindacati di fare una scelta consapevole per danneggiare i pazienti. Parole che sono state definite “un insulto” per il personale sanitario dall’union Gmb.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: