Notizie locali
Pubblicità

Mondo

India, Sonia Gandhi resta Presidente Partito Congresso

Rifiutate dimissioni leader dopo bruciante sconfitta elettorale

Di Redazione

NEW DELHI, 15 MAR - Sonia Gandhi resta nel suo ruolo di Presidente del partito del Congresso nazionale indiano (Inc). Lo annuncia un comunicato ufficiale del partito, che informa che "il Congress Working Committee ha riconfermato la fiducia nella leadeship della presidente Sonia Gandhi e l'ha invitata a organizzare i necessari cambiamenti organizzativi". Il più importante organismo decisionale della storica formazione indiana ha tenuto una riunione fiume nelle sede del partito a New Delhi per discutere la bruciante sconfitta nelle recenti elezioni per le assemblee legislative di cinque stati. Secondo fonti interne, Sonia Gandhi si è attribuita la responsabilità della sconfitta e ha presentato le dimissioni, che sono state rifiutate. La figlia Priyanka Gandhi resta Segretario Generale per l'Uttar Pradesh, stato in cui il Congresso ha avuto la sua scofitta più umiliante; Rahul Gandhi continua nel suo impgno, ma senza incarichi ufficiali da quando si è dimesso da capo del partito, dopo la sconfitta alle elezioni nazionali del 2019. I risultati delle recenti elezioni nei cinque Stati andati alle urne dal 10 febbraio al 7 marzo, hanno riconfermato vincitore il Bjp del Premier Modi, con consensi molto ampi in Uttar Pradesh, Uttarakhand, Manipur e Goa. Il Congresso, nell'unico stato in cui era al potere, il Punjab, è stato sconfitto dall'Aap, il Partito dell'uomo comune di Arvind Kejriwal, governatore di Delhi.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA