Notizie locali
Pubblicità
Virus in Sicilia, in 7 giorni 721 nuovi casima quasi la metà sono nel Palermitano

Salute

Come Il virus dell'influenza attacca l'organismo: al via vaccini più efficaci

Il meccanismo è molto più complesso e dinamico ed è stato osservato sugli animali
Di Redazione

ROMA - È molto più dinamico e complesso di quanto finora pensato il meccanismo con cui il virus dell'influenza attacca l'organismo: si serve infatti di attacchi multipli direttamente al cuore delle cellule, anziché presentarsi nelle modalità classiche teorizzate dall'immunologia. La scoperta, descritta dai ricercatori dell'università Thomas Jefferson e del Children Hospital di Philadelphia sulla rivista Nature Medicine, apre la strada allo sviluppo di vaccini più efficaci.   «Durante le infezioni le proteine del virus sono presenti ovunque nella cellula, non solo in determinati compartimenti come fin qui teorizzato», spiega Laurence Eisenlohr, coordinatore dello studio. Gli approcci finora usati si basano sugli antigeni (cioè quelle sostanze che il sistema immunitario può riconoscere come estranee e attaccare), generalmente sotto forma di proteine purificate introdotte nelle colture di cellule.   Una cellula con antigene (apc) rilascia le proteine in un compartimento della cellula chiamato endosoma, dove le proteine vengono ‘digeritè diventando peptidi. Questi peptidi, presenti sulla superficie della cellula, stimolano la risposta di un particolare tipo di cellule immunitarie (CD4+ T), fondamentali per la difesa dell'organismo. I ricercatori in questo caso hanno dimostrato, sugli animali, che il virus dell'influenza segue un percorso più complicato. Quando c'è l'infezione, le proteine del virus vengono distribuite anche in altre aree oltre a quelle dell'endosoma, e quindi vengono prodotti più peptidi e di maggior varietà.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: