Notizie Locali


SEZIONI
Catania 32°

agenzia

Calcio: Lotito ‘progetto a ottobre, Flaminio è casa dei laziali’

N.1 biancoceleste: "Il nostro progetto è soluzione più calzante"

Di Redazione |

ROMA, 08 LUG – “Vogliamo rendere il Flaminio fruibile, con una capienza di 50.000 spettatori. A fine ottobre verrà presentata la nostra ipotesi di lavoro, che riteniamo sia la più calzante nel’interesse della collettività, c’è fiducia anche da parte dell’amministrazione, dovrà essere un punto di riferimento per tutto il quartiere. Penso che il progetto abbia lo spirito giusto per essere apprezzato. Il Flaminio era la casa della Lazio, la stiamo ridando ai laziali ma vorrei che la struttura fosse al servizio dell’intero comunità come punto di aggregazione”. Così Claudio Lotito, presidente della Lazio, all’uscita dell’incontro con il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, sul progetto di ristrutturazione dello stadio Flaminio. Poi, parlando dei tempi tecnici per l’avvio dell’iter, Lotito sottolinea come “abbiamo dato una scadenza per poter perfezionare meglio gli aspetti tecnici in ottobre, l’amministrazione comunale ha capito la serietà con cui abbiamo affrontato il problema salvaguardando gli aspetti normativi e l’aspetto architettonico dello stadio Flaminio. Il sindaco è stato favorevolmente impressionato, ha apprezzato il lavoro che abbiamo portato avanti. Verrà fatta una struttura a fianco e ci sarà tutto un sistema con le procedute architettoniche di Nervi. Non vogliamo fare strappi ne creare situazioni che vanno a impattare, è Nervi che oggi fa l’ampliamento del suo stadio. Per evitare che ci possano essere incidenti di percorso ho evitato di fare qualsiasi considerazione”, conclude Lotito.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: